giovedì 31 maggio 2007

Maria Montessori: Una vita per i bambini


Non sono solito seguire le fictions o le miniserie televisive, ma devo ammettere che quella andata in onda su canale 5 lunedì e ieri sera è decisamente un prodotto di qualità che, oltretutto, mette in risalto la strabiliante capacità recitativa di Paola Cortellesi, più famosa al pubblico per i suoi sketch comici con i "Gialappi" o in altri programmi (indimenticabile "Nessundorma" del 2004 in seconda serata su Rai2).
Quindi il mio voto non può che essere un 8 pieno!

Futuro tecnologico

Finalmente Microsoft inizia a parlare di qualcosa di veramente nuovo (in realtà non è una prima assoluta, ma quasi). Non stiamo parlando dell'ennesima versione di Vista (che di rivoluzionario ha solo la capacità di svuotare la batteria dei portatili come nessun altro sistema operativo), non stiamo parlando di Internet Explorer 7 (che per gli utenti di Firefox sembra essere all'età della pietra) e neanche del nuovissimo Office 2007 (questo sì sembra essere un prodotto interessante, ma non così importante). La rivoluzione si chiama Surface! Cioè superficie. Il nome è abbastanza indicativo, infatti si tratta di un nuovo tipo di computer con schermo orizzontale e una marea di sensori per il touch screen che permette a più utenti contemporanei di usare un monitor di dimensioni più che generose solo sfiorandolo con le dita (o con la fotocamera digitale, o con il fondo del bicchiere, o con...). I prezzi sono sicuramente alti e variano dai 5.000 ai 10.000 €. Ma aspettando qualche anno...

Università

Minuss88 mi definisce un universitario nullafacente, quando invece tutti sanno che casomai sono un universitario "tuttofacente" tranne quel che mi compete...
E comunque oggi ho fatto l'universitario: prima, a revisione, con la prof ho risposto a tutte le domande che mi venivano poste, anche quelle di cui non sapevo di che cosa si stesse parlando col risultato che forse (ma dico forse), tra una settimana, la scheda tecnica di prodotto (non chiedetevi che cosa sia, è inutile...) sarà completata e consegnata permettendomi di sostenere l'esame di produzione edilizia e laboratorio che avrei dovuto fare due mesi fa... Evviva!

Più sicuri in un minuto


Da pochi giorni è disponibile la versione per Firefox di NanoScan, un semplice antivirus gratuito eseguibile direttamente da internet senza la necessità di installare nulla sul proprio computer. Questo antivirus, facente parte di "Panda Software", eseguirà la scansione completa del vostro disco in un solo minuto. Lo consiglio a tutti!

Recensione: Little Miss Sunshine


Una famiglia scalcinata peggio dei Simpson, un furgoncino volkswagen come quello che aveva Peo, un po’ di grane famigliari, la futilità di un concorso di bellezza e musiche malinconiche in contrasto con i momenti più comici (sempre che comici si possano definire).
Questi sono gli elementi base di “Little Miss Sunshine”, un film che lascia un po’ perplessi alla prima visione ma che convince molto di più rivedendolo una seconda volta permettendoci di cogliere l’ironia e le “perle di saggezza” nascoste in un mare di sfighe che predominano tutta la trama. E visto che la visione è avventa due volte (in realtà la seconda è stata solo di alcune scene…) ecco due voti:

Prima visione.

Voto 6: l’idea di “de j’avue ( per chi conosce il francese volevo dire deja-vue...) nei confronti di filmetti di basso calibro tipo “Vacanze col morto” gli farebbe meritare un voto molto più basso, ma una sufficienza politica non si nega a nessuno…

Seconda visione.

Voto 6,5: Sì, lo so che da come ne ho parlato prima dovrei teoricamente dare un voto più alto, ma questo film non riscontra i miei gusti… Almeno non è una finta sufficienza! ;-)

lunedì 28 maggio 2007

Tempo (e tanto sonno)


Caspita! E' qualche giorno che non scrivo e un po' mi dispiace, ma in questi giorni ho avuto un po' di impegni "extra"...
Poco tempo per tante cose dovuto anche all'inaugurazione del patronato nuovo.
E si arrivava a sera completamente sfatti, con la testa vuota e un sonno infinito (ma si è dormito poco a causa del caldo, dell'umidità prima, del mal di gola e il "freddo" poi (che tempo...). E ora siamo punto e a capo: anche stasera poche idee ma confuse, ma non potevo non scrivere per un altro giorno!
Allora potrei scrivere che difficilmente mi si rivedrà con la giacca (comunque senza cravatta) a breve, oppure potrei ringraziare un po' di persone che hanno avuto pensieri carini nei miei confronti, ma non scrivendo ne nomi ne fatti sarebbe un po' inutile. Allora potrei lasciare con una frase d'effetto o un pezzo di qualche scrittore famoso...
Potrei anche lasciarvi anche così, ma sarebbe poco simpatico nei vostri confronti.
E allora ambarabà cicci cocco...

E' l'umore di chi la guarda che dà alla città di Zemrude la sua forma. Se ci passi fischiettando, a naso librato dietro al fischio, la conoscerai di sotto in su: davanzali, tende che sventolano, zampilli. Se ci cammini col mento sul petto, con le unghie ficcate nelle palme, i tuoi sguardi s'impiglieranno raso terra, nei rigagnoli, i tombini, le resche di pesce, la cartaccia. Non puoi dire che un aspetto della città sia più vero dell'altro, però della Zemrude d'in su senti parlare soprattutto da chi se la ricorda affondando nella Zemrude d'in giù, percorrendo tutti i giorni gli stessi tratti di strada e ritornado al mattino il malumore del giorno prima incrostato a piè dei muri. Per tutti presto o tardi viene il giorno in cui abbassiamo lo sguardo lungo i tubi delle grondaie e non riusciamo più a staccarlo dal selciato. Il caso inverso non è escluso, ma è più raro: perciò continuiamo a girare per le vie di Zemrude con gli occhi che ormai scavano sotto alle cantine, alle fondamenta, ai pozzi.

"Città invisibili" Italo Calvino

giovedì 24 maggio 2007

Scuse...

Della serie "il cane mi ha mangiato i compiti mentre ero al funerale della terza nonna e mia sorellina si è infilata la penna con cui scrivo nel naso e siamo andati al pronto soccorso mentre il ventilatore triturava le pagine del diario e i tecnici della telecom hanno staccato il telefono..."

Tutti insieme: lalalaa...


Grazie a Downloadblog scopro dell'esistenza di due siti che vi permetteranno di ascoltare un po' di OTTIMA musica! I testi sono a dir poco geniali, quasi allo stesso livello del "Bom bombom bom, bom bom bom, lalalalalla, lalalalalla..." di Bud Spencer e Terence Hill...

http://www.lalalaa.com/
http://www.iiiiiiii.com/

Imperdibili! Soprattutto se vi piace cantare a in compagnia e a squarcia gola! ;-)

Ps: per chi volesse, nella stessa pagina, sono disponibili i testi di queste incredibili canzoni

mercoledì 23 maggio 2007

Vuoto


Vuoto.
E' la sensazione principe in questi giorni... Il caldo afoso arrivato più improvviso del solito, i progetti dell'università che sono così arenati da far sembrare le montagne troppo irrequiete, lo studio che si perde fra mille siti internet, cose da fare, cose da vedere, cose da imparare, il computer che si impalla inesorabilmente quasi che il virus della lentezza avesse colpito lui e me...
Ecco, tutto questo mi porta all' "immobilità intellettuale" che corrisponde a una voglia matta di abbandonare tutto e partire per un posto qualsiasi, che non conosci, che è lontano da tutti e tutto.
E infine vuoto...
...a perdere, come quello delle bottiglie...

martedì 22 maggio 2007

Ascoltando...

In questi giorni sono proprio in vena di consigliare musica! come al solito sono sicuro di proporvi qualcosa che non avete mai sentito (o al massimo che non avete mai considerato). Ecco a voi i...
Luar Na Lubre. Personalmente in testa ho una loro canzone che si intitola "Terra" ma, non riuscendo a trovarla (lo sconfinato mondo di internet non è ancora abbastanza grande per me... ;-) ), vi propongo un altro brano. Le loro sonorità, con radici nelle ballate tipiche popolari "dell'Europa deille mille corti e cavalieri", ricordano atmosfere lontane nel tempo e per questo coinvolgenti e allegre.
Buon ascolto.




[Edit] Un commentatore anonimo ha trovato la canzone di ci parlavo nel post! Ringrazie e la inserisco subito qui sotto!

Contest: Geekissimo regala un iPod Shuffle!

Interessante iniziativa quella promossa su Geekissimo, blog ben curato e aggiornato, nella quale Shor mette in palio un iPod Shuffle nuovo di zecca a colui che verrà estratto tra tutti gli iscritti al concorso; qui di seguito le informazioni e modalità di partecipazione:
Regolamento:
  1. Il premio in palio è un iPod Shuffle da 1gb dell’Apple, colore a scelta, con incisione laser “www.geekissimo.com”, comprensivo della spedizione.
  2. Potranno partecipare tutti i lettori di Geekissimo che parleranno di questo contest nel proprio blog o nel proprio sito, se decidete di partecipare segnalatelo nei commenti qui sotto entro e non oltre le ore 24.00 di domenica 3 giugno 2007.
  3. Il vincitore sarà estratto a sorte tra tutti i partecipanti, ad ognuno verrà assegnato un numero da 1 a 90, e sarà l’estrazione del lotto sulla ruota di Roma (la prima successiva alla fine del contest), a designare il vincitore. Se i partecipanti dovessero essere più di 90, procederò ad un estrazione in diretta tramite webcam collegata con il sito Ustream.tv.
  4. Il contest ha una durata di 14 giorni e finirà domenica 3 giugno 2007 alle ore 24.00.
Buon contest a tutti da Geekissimo!

lunedì 21 maggio 2007

Music for one apartment

E a proposito di musica: mi è tornato per le mani un video che per me è eccezionale!!!
Il titolo è abbastanza descrittivo della situazione: "Musica per un appartamento"... di qualcun altro...

diversamente musica

In questi giorni mi piace ascoltare la nuova canzone di Fabrizio Moro; è abbastanza ritmata e aggressiva ed è quello che mi serve per non addormentarmi sulla scrivania. Purtroppo non sono riuscito a trovare nessun video o audio da poter inserire qui, e allora cambiamo genere e, al grido di "sosteniamo gli artisti emergenti" vi consiglio un ascolto (anche veloce) di "Come Bambi" dall'albm "Buone sensazioni" di Dennis (quello di saranno famosi). Il nuovo cd sembra essere ben curato sia sotto il punto di vista musicale che riprende la migliore tradizione melodica della musica italiana sia dal punto di vista dei testi curati da nomi rinomati nel settore. Buona visione!

Recensione: The Prestige


Due giovani maghi apprendisti, Robert Angier e Alfred Borden, vengono istruiti e seguiti da Cutter, un ingegnere illusionista ed ex mago, ma durante un numero in cui una donna viene legata e messa in una cassa di vetro piena d'acqua, qualcosa va storto e Angier incolperà l'amico dell'accaduto, tentando di vendicarsi. Inizia così un crudele gioco tra i due uomini su chi sia il migliore e la rivalità si trasformerà pian piano in ossessione.
Ambientato a Londra nell'età Vittoriana The Prestige segue da vicino il percorso che porterà Angier (Hugh Jackman) e Borden (Christian Bale) alla scoperta della massima illusione, "The New Transported Man", ovvero una sorta di teletrasporto. Non è semplice entrare nell'ottica dei due rivali perché sono uomini che amano la magia più di qualunque altra cosa e credono fermamente che il sacrificio sia il prezzo da pagare per un buon spettacolo.
Due ore e un quarto di film ben realizzato e dal finale non troppo banale dove mancano eroe e antieroe rendendo difficile l'immedesimazione nel personaggio preferito. Voto: 7,5

domenica 20 maggio 2007

In preda al sonno


Giornata persa.
Questa notte ho fatto le due, anzi più tardi perché tornato a casa ho trovato il computer acceso e c'erano delle cose che mi premeva sistemare...
Il risultato è, visto che la domenica mattina non si può dormire troppo (sempre troppe cose da fare), adesso sono ancora in preda al sonno in maniera più che scandalosa.
La voglia di non fare-pensare a nulla vince sulla voglia di studiare 6 a 1 (l'uno perché almeno c'ho provato...). Pace.
La speranza è che domani possa essere na giornata più fruttifera.
Se mi ricordo domani faccio un post sul film appena visto. 'Notte!

sabato 19 maggio 2007

Scarichi musica? Aggiornamento


Giustizia sarà fatta! Non la giustizia delle casa discografiche, ma quella dei cittadini.
E' proprio di oggi la notizia che il Garante della privacy ha deciso di costituirsi in giudizio a difesa della privacy di quei cittadini che si sono visti recapitare a casa una lettera intimidatoria riguardante lo scaricamento di file musicali. Il motivo risiede nel già descritto sistema con cui l'etichetta discografica era venuta in possesso dei dati che dimostravano l'avvenuto "scaricamento" del loro artista. La vicenda è ancora ben lontana dal considerarsi conclusa, anzi, sono sicuro che all'argomento dedicherò ancora diversi post...

venerdì 18 maggio 2007

Auto: Brisk Fabia RS 01





Mi sono accorto che non ho ancora dedicato nessun post a quella che è una mia piccola passione: le automobili.
Allora rimediamo subito con la Skoda Fabia RS 01 elaborata Brisk, 500 CV, peso inferiore ai 1.000 kg per uno 0/100 km/h in 2,7 secondi! Il motore è una rivisitazione del 2.0 TFSI che sull'Audi S3 sviluppa "appena" 265 cavalli.
Per adesso non si hanno altre informazioni a riguardo. Ad esempio: qual è la velocità massima? E il telaio resisterà più di dieci minuti alle sollecitazioni? Ma soprattutto: come hanno fatto a tirar fuori 500 cavalli da un, per carità ottimo, ma sempre 2litri?

Questo post lo dedico a Michele e alla sua più umana Fabia 1.4 16V... ;-)
Qui sotto un video dove è mostrata a costruzione della piccola bomba!

Cura di bellezza



Adesso sapete dove trovano le modelle dei cartelloni pubblicitari!
Volete un altro esempio? Eccovi qualcosa di più "estremo":


giovedì 17 maggio 2007

Un po' d'ecologia


Ammesso e non concesso che effettivamente una società come la nostra debba per forza produrre rifiuti per poter andare avanti, avete mai penato a come si potrebbe fare per liberarcene senza grossi problemi? La soluzione tutta italiana dell'incenerimento (o termovalorizzazione come ci si diverte a chiamarla nel Paese del sole) non sembra essere la più congegnale. Sembra invece che la soluzione migliore si chiami "gestione a freddo dei rifiuti". Il link vi spiegherà meglio di cosa stiamo parlando dimostrandovi che città come Sidney o Los Angeles già la applicano arrivando a riciclare il 70% dei loro rifiuti (in Italia solo pochi e piccoli comuni riescono ad arrivare a percentuali simili...)!

Tempo di vacanze

Dopo il sondaggio che ha ricevuto ben 4 voti (partecipazione massiccia...), vorrei chiedervi qualche consiglio per quest'estate. Dati i vari impegni di studio, il tempo a disposizione non sarà molto e quindi vi pregerei di consigliarmi sul come spendere il week end. Vi prego, sono proprio a corto di idee!

Pensierino della sera...


“Buondì! Mi piacerebbe renderti partecipe di alcune cose che mi sono venute in mente ieri sera, ripensando alla strana cena da cui ero appena tornata…quando parlavi del 1° campo parrocchiale, XXX ha detto a ZZZ: “stai tranquillo, anch’io non capisco niente, sono ricordi di vecchie esperienze insieme”. È stato un po’ come tornare sulla Terra, in quel momento, e mi sono detta: “ben svegliata YYY! Com’è cambiato il mondo attorno a te, i tuoi amici, tu. Quanti ricordi ed esperienze hanno formato la tua personalità, quanta gente è passata nella tua vita, quanta ne è entrata e uscita…” Quando ci si trova siamo tutti stanchi, abbiamo più che giustamente voglia di lasciarci alle spalle la settimana passata e gli impegni di quella che verrà, di trascorrere semplicemente una serata insieme. Però penso che l’amicizia sia un qualcosa che va oltre tutto questo: alla base ci sono esperienze speciali condivise, ma credo che ogni tanto queste “fondamenta” vadano rinforzate, perché se no si rischia, un bel giorno, di trovarsi davanti una persona che non si conosce più, che è cambiata, che non si sa più che cosa si porta dentro… vedi un po’ com’è successo...”

“…ho imparato quanto sono preziose le persone che abbiamo accanto e quante volte perdiamo di vista quello che è nel profondo del loro sguardo, e per questo mi chiedo se spendo abbastanza di me per costruire, intrecciare, donare legami, per proteggere e lasciarmi proteggere, che credo sia il nocciolo non detto di qualunque relazione sincera.”

Queste parole non sono mie, ma ho voluto trascriverle per lasciare un piccolo messaggio: non mi sono dimenticato!

220 mail...


Visto che il mercoledì sera sono costretto a star sveglio per i motivi che chi mi conosce sa bene, ne ho approfittato per fare un po’ di pulizia fra le mail vecchie (intendiamoci: non si butta via niente; si archivia tutto!)

Ho scoperto che negli ultimi 2 mesi ho ricevuto ai miei 2 indirizzi circa 220 mail (escluso libero che non controllo più da qualche mese dopo 2 anni che lo tenevo in vita solo per prudenza di non aver comunicato a tutti il nuovo indirizzo…).

Significa 3,6 mail al giorno, 1 ogni 6 ore e mezza!

Il piccolo principe


... In quel momento apparve la volpe. "Buon giorno", disse la volpe.

"Buon giorno", rispose gentilmente il piccolo principe, voltandosi: ma non vide nessuno. "Sono qui", disse la voce, "sotto al melo..." "Chi sei?" domandò il piccolo principe, "sei molto carino" "Sono una volpe", disse la volpe. "Vieni a giocare con me", le propose il piccolo principe, "sono così triste..."
"Non posso giocare con te", disse la volpe, "non sono addomesticata".
"Ah!scusa" fece il piccolo principe. Ma dopo un momento di riflessione soggiunse: "Che cosa vuol dire "addomesticare"? "Non sei di queste parti tu" disse la volpe. "Che cosa cerchi?"
"Cerco gli uomini" disse il piccolo principe. "Che cosa vuol dire "addomesticare"?
"Gli uomini" disse la volpe, "hanno dei fucili e cacciano. E' molto noioso! Allevano anche delle galline. E' il loro solo interesse. Tu cerchi delle galline?"
"No", disse il piccolo principe "Cerco degli amici. Che cosa vuol dire "addomesticare?"
"E' una cosa da molto dimenticata. Vuol dire "creare dei legami"...."
"Creare dei legami?"
"Certo", disse la volpe "Tu, fino ad ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l'uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo e io sarò per te unica al mondo".
" Comincio a capire", disse il piccolo principe. "C'è un fiore...credo che mi abbia addomesticato..." "E' possibile", disse la volpe. "Capita di tutto sulla Terra..."
"Oh! Non è sulla Terra", disse il piccolo principe..
La volpe sembrò perplessa:
"Su un altro pianeta?" "Sì"
"Ci sono dei cacciatori su questo pianeta?"
"No"
"Questo mi interessa! E delle galline?"No"
"Non c'è niente di perfetto", sospirò la volpe.
Ma la volpe ritornò alla sua idea:
"La mia vita è monotona. Io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me. Tutte le galline si assomigliano e tutti gli uomini si assomigliano. E io mi annoio perciò. Ma se tu mi addomestichi, la mia vita sarà come illuminata. Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi fanno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. E poi guarda! Vedi laggiù in fondo, dei campi di grano? Io non mangio il pane e il grano per me è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai dei capelli color dell'oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano..."
La volpe tacque e guardò a lungo il piccolo principe:
"Per favore...addomesticami", disse.
"Volentieri", rispose il piccolo principe, "ma non ho molto tempo, però. Ho da scoprire degli amici, e da conoscere molte cose."
" Non si conoscono che le cose che si addomesticano", disse la volpe "Gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercanti le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercanti di amici, gli uomini non hanno più amici. Se tu vuoi un amico addomesticami!"
"Che bisogna fare?" domandò il piccolo principe.
"Bisogna essere molto pazienti" rispose la volpe. "in principio tu ti siederai un po' lontano da me, così, nell'erba. Io ti guarderò con la coda dell'occhio e tu non dirai nulla. Le parole sono una fonte di malintesi. Ma ogni giorno tu potrai sederti un po' più vicino..."
Il piccolo principe ritornò l'indomani.
"Sarebbe stato meglio ritornare alla stessa ora", disse la volpe " Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle tre io comincerò ad essere felice. Col passare dell'ora aumenterà la mia felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore...Ci vogliono i riti".
" Che cos'è un rito?" disse il piccolo principe.
"Anche questa, è una cosa da tempo dimenticata", disse la volpe "E' quello che fa un giorno diverso dagli altri giorni, un'ora dalle altre ore. C'è un rito, per esempio, presso i miei cacciatori. Il giovedì ballano con le ragazze del villaggio. Allora il giovedì è un giorno meraviglioso! Io mi spingo sino alla vigna. Se i cacciatori ballassero in un giorno qualsiasi, i giorni si assomiglierebbero tutti, e non avrei mai vacanza
Così il piccolo principe addomesticò la volpe. E quando l'ora della partenza fu vicina:
" Ah!" disse la volpe, "...piangerò"
"La colpa è tua" disse il piccolo principe, "io non ti volevo far del male, ma tu hai voluto che ti addomesticassi..."
"E' vero", disse la volpe
"Ma piangerai!" disse il piccolo principe
"E' certo", disse la volpe
" Ma allora che ci guadagni?"
" Ci guadagno", disse la volpe, "il colore del grano"
Poi soggiunse: " Va' a rivedere le rose. Capirai che la tua è unica al mondo. Quando ritornerai a dirmi addio, ti regalerò un segreto".
Il piccolo principe se ne andò a rivedere le rose.
" Voi non siete per niente simili alla mia rosa, voi non siete ancora niente", disse "Nessuno vi ha addomesticato, e voi non avete addomesticato nessuno. Voi siete come era la mia volpe. Non era che una volpe uguale a centomila altre. Ma ne ho fatto il mio amico ed ora è per me unica al mondo.
E le rose erano a disagio.
"Voi siete belle, ma siete vuote", disse ancora, "Non si può morire per voi. Certamente, un qualsiasi passante crederebbe che la mia rosa vi rassomigli, ma lei, lei sola, è più importante di tutte voi, perché è lei che ho innaffiata. Perché è lei che ho riparata col paravento. Perché su di lei ho uccisi i bruchi ( salvo i due o tre per le farfalle)". Perché è lei che ho ascoltato lamentarsi o vantarsi, o anche qualche volta tacere. Perché è la mia rosa".
E ritornò dalla volpe.
"Addio", disse
"Addio" disse la volpe "Ecco il mio segreto. E' molto semplice: non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi"
"L'essenziale è invisibile agli occhi", ripetè il piccolo principe, per ricordarselo.
"E' il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante".
"E' il tempo che ho perduto per la mia rosa...sussurrò il piccolo pirncipe per ricordarselo.
"Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato.
"Tu sei responsabile della tua rosa..."
"Io sono responsabile della mia rosa..."ripetè il piccolo principe per ricordarselo.

(*) tratto da Il Piccolo Principe, Antoine de Saint-Exupery, Edizioni Bompiani

lunedì 14 maggio 2007

Pensieri sparsi



Premessa: In questo genere di post, dove scrivo cosa penso nel momento in cui scrivo, non sento alcun obbligo a rispettare un filo logico più semplicemente una sintassi corretta. Chi legge deve quindi tener presente che necessita di una chiave di lettura che è quella della conoscenza personale del sottoscritto. La lettura è sconsigliata a chi non volesse imbattersi in pensieri poco coerenti o in una lettura troppo impegntiva.

L'altra sera ho rivisto alcuni compagni delle superiori. Mi ha fatto molto piacere incontrarli, è stato un bel modo di passare una serata a ricordare compagni, professori e situazioni più o meno edificanti, più o meno esilaranti.
E' stato un modo anche per tenersi aggiornati su cosa stanno combinando gli altri della loro vita.
Molte sorprese, alcune piccole delusioni, diverse "ingiustizie". E per ingiustizie intendo quel tipico fenomeno per cui una persona ignorante fino al midollo, con scarsa capacità di relazionarsi in maniera civile e parlando in italiano, scansafatiche, dissacrante e dissacratore di tutto e... se vi viene in mente qualche aggettivo o sostantivo denigratore questo è il momento giusto per usarlo, ha sempre la meglio su tutto e tutti. Dopo aver passato tutta la sua vita a fregarsene dello studio, infischiandosene delle persone, dopo aver rotto le scatole al mondo comportandosi niente di più che come un animale, bene: è l'unico della mia classe (istituto tecnico per geometri) che attualmente esercita la professione per cui gli altri anno studiato. Non c'è qualcosa di... insano in tutto ciò? La selezione naturale non richiede che certi elementi si sfracellino col motorino truccato addosso a un muro lasciando il mondo ai più forti o ai più intelligenti (o quantomeno più "evoluti")?
Forse è un po' eccessivo ma... dove sta la giustizia divina??? C'è evidentemente qualcosa che non va. Qualcosa che sfugge da ogni schema. Ma se le cose stanno così; perchè dovrei continuare a sforzarmi di far sempre la cosa giusta?

Faccio un passo avanti: come succede a scuola o sul lavoro, questo tipo di fenomeno accade in tutti gli ambienti. Ma allora bisogna muoversi per poter cambiare il sistema! E come fare? Innanzi tutto bisogna crederci.
Bisogna crederci fermamente, bisogna credere che migliorare il mondo partendo da noi stessi si possa, bisogna essere degli Idealisti con la "I" maiuscola. Sperare non basta, bisogna trovare delle soluzioni concrete per poter sostenere il nostro essere "per il mondo, fuori dal mondo" e...
...e ora lascio a voi la parola. Ditemi da dove partire per riuscire a creare un po' di giustizia sociale!


Mi permetto di suggerire qualcosa: una classe politica seria e non corrotta potrebbe già far molto, il problema è che l'ultima legge elettorale -voluta dal centrodestra e ben lontana dall'essere modificata in questo senso dal centrosinistra (chi è senza peccato scagli la prima pietra)- non permette più ai cittadini di scegliere chi mandare in parlamento: quello lo decidono i partiti. Proprio un bell'escamotage per tenersi stretti la poltrona... Ricordo inoltre che in parlamento 'è una concentrazione di delinquenti paria quella di via Anelli (solo che in questo caso hanno cittadinanza italiana e l'immunità parlamentare). Qualcuno sa dirmi dove poter firmare per un referendum popolare sulla legge elettorale?

Rimpatriata



Ieri sera c'è stata una rimpatriata degli animatori che hanno organizzato la festa delle famiglie.
Serata simpatica e piacevole. Ha fatto piacere rivedere tutti (o quasi). Ringrazio tutti i partecipanti!

Festa cittadina 22/04/07


13 maggio 2007: ritrovo animatori

domenica 13 maggio 2007

Nuova "sfida"

Oggi apro un nuovo blog...
E' una prova ancora più prova di questo... Si tratta del blog della mia parrocchia. Il progetto parte senza nessuna approvazione dalle "alte sfere" (e appena avrà una forma decente e un po' di contenuti lo cederò al parroco il quale avrà diritto di vita e di morte sullo stesso) e ha l'obbiettivo di rendere più viva la nostra comunità. Auguratemi buona fortuna...

Il richiamo degli angeli


dlindindindindrindindlin...

sabato 12 maggio 2007

Verità...



Ama


Cosa c'è di più facile e contemporaneamente più difficile?
Eppure (adesso la butto sul religioso) quella volta deve essere sembrata quasi una semplificazione: "sentite: Amatevi! Il resto è relativo...". Wow, una serie infinita di convenzioni, precetti e comandamenti buttati nel cesso da poche parole!
Sì, però a quel punto iniziavano le rogne: e chi ce la fa ad amare? Cioè, non stiamo parlando di voler bene alla morosa o a quel coso con quattro zampe che scodinzola... Stiamo parlando di qualsiasi essere vivente! E io che faccio fatica con una persona sola... Sarà, ma a me sembra che, da quando è stato dato questo comandamento Unico e Universale, si sia fatto di tutto per ripristinare i precedenti...

giovedì 10 maggio 2007

Post di Arte


Volete sentirvi anche voi come Picasso e non sapete neanche che forma abbia un pennello? No problem! In vostro aiuto arriva Mr Picassohead! Questo semplice sito vi permetterà di creare la vostra opera d'arte personalizzata con lo stile del Maestro!
Questo qui a fianco l'ho fatto io; vi piace?

martedì 8 maggio 2007

Scaricate musica? Ve la faranno pagare!




Purtroppo sembra essere proprio così: una casa discografica tedesca, la "Peppermint", ha dato compito a uno studio legale di Bolzano di spedire qualche migliaio di raccomandate a gente che aveva scaricato illegalmente le canzoni dei suoi artisti dove si propone di pagare 330 € per evitare azioni legali.
Detto che chi scarica illegalmente materiale coperto da copyright commette reato, ammesso e non concesso che bisognerebbe fare una marea di distinguo in base al file scaricato e al motivo per cui lo si è scaricato (praticamente sono convinto che ogni "scaricamento- condivisione" sia un caso a se stante), rimango assolutamente basito di fronte al sistema con cui questa pidocchiosa casa discografica abbia ottenuto i dati! Funziona così: quando scarichi (o anche solo quando navighi in internet, lasci delle tracce che generalmente non possono essere usate (se non attraverso il proprio consenso), la peppermint ha incaricato una compagnia svizzera Logistep di controllare i "movimenti" che subivano i file dei propri artisti. A questo punto i "numerini" raccolti sono stati trasformati in "nomi e cognomi" attraverso la Telecom (è proprio vero che ci controllano...). Alla faccia della PRIVACY...
Comunque per maggiori informazioni e chiarimenti vi rimando a questo forum dove la discussione tiene banco da un paio di giorni! Se cliccate le foto a fianco potete vedere una delle lettere spedite.
La questione mi interessa particolarmente, non tanto per il rischio che potrei correre personalmente (ho controllato la lista dei cantanti e non mi sembra di aver niente di loro), ma per lo sviluppo che la vicenda potrebbe avere. Questo è uno di quei casi in cui spero che la giustizia italiana continui con i tempi che ha avuto fino ad oggi...
Vi terrò informati!

domenica 6 maggio 2007

ATTENZIONE ATTENZIONE


Questo post è rivolto a tutti gli animatori che hanno partecipato alla realizzazione della festa delle famiglie!!!
E' stata decisa una data per la "pizzata" che non sarà più solo una pizzata...
Il ritrovo è Domenica 13 Maggio a Sacro Cuore alle ore 21. Mangeremo, oltre la pizza (che credo sarà standard x tutti e cioè margherita), patatine, dolci e quant'altro voi avrete il buon cuore di portare. Ma per queste ragioni ci dobbiamo organizzare per vicariati! E' obbligatoria la conferma tempestiva ai vostri responsabili per motivi organizzativi!
Ciao!

Fiera: si conclude

Ultime due (ma anche tre) ore di Fiera per il sottoscritto! Seguire tutte queste conferenze mi ha snervato parecchio... Almeno sembra che la paga sia buona. E oggi si pranza "sano" e a casa!

sabato 5 maggio 2007

Tutti in FIera 3

Sono le 10.20.
Con appena cinquanta minuti di ritardo ha inizio la conferenza centrale di tutta la fiera. La conferenza è ascoltabile in italiano, tedesco e francese. La ministro Rosi Bindi non è ancora presente; non so dirvi se arriverà a breve o se invece abbia dato forfet. In ogni caso manca ante Antonio de Poli, ex assessore alle politiche sociali del Veneto e attuale senatore ed europarlamentare. Qui in sala Carraresi (di cui più tardi vi posterò qualche foto) la connessione wi-fi prende male e ciò mi esclude dalla possibilità di navigare tranquillamente in internet... Mi toccherà ascoltare la conferenza... Magari mi diverto ad ascoltarla in tedesco! ;-)
CI sentiamo fra un paio d'ore, quando potrò approfittare di una connessione più veloce!

venerdì 4 maggio 2007

Un grazie sincero!


Premio per la miglior "occupa tempo" della giornata va a Chiappa!!!
Grazie a lei sono riuscito a passare quasi indenne (il quasi è dovuto al mal di schiena dovuto alla postura scorretta)
la terza conferenza della giornata alla quale erano presenti sette relatori (no dico, sette!!!).
Il ringraziamento è davvero sentito e doveroso in quanto non vedo più la (grigia) luce del sole (?) da ora di pranzo e difficilmente la vedrò prima dell'ora di cena. Vale la pena ricordare a tutti coloro che conoscono LDSC (la divina e sublime chiappa) che è ormai ora di preparare gli striscioni da stadio che serviranno per fare il tifo durante l'esame orale di maturità (ammesso che di maturità si possa parlare) e le bandierine e cappellini per sostenere la nostra amica durante l'esame per non so quale colore di cintura di Karate! Qui a fianco potete vederla durante uno dei suoi ultimi allenamenti!

Tutti in Fiera 2

Ragazzi: non mi passa niente!
Sono ala terza conferenza; ora si parla di disabili e del loro inserimento nel mondo del lavoro.
E pensare che per oggi ne ho per ancora 3 ore... In più ho sete e non posso spostarmi perché fra poco finisce la cassetta della videocamera e devo stare attento a sostituirla velocemente... Mi sa che domani mi porto qualche trastullo in più... ;-)

Almeno potessi studiare: ma questi continuano a parlare!...

Tutti in Fiera



Eccomi qua!
Oggi si lavora! ;-)
Il primo convegno è partito con un'oretta buona di ritardo ed è finito con mezz'ora abbondante di anticipo! Meglio!!! Ora sto assistendo al secondo convegno: l'argomento è un po' meglio, la presenza di politici è inferiore e si parla di ragazzi (anche ini...). Si parla della comunicazione, dei loro consumi, culturali e non, di dipendenze (internet, cellulari, ecc.). Vi posto un paio di foto per darvi l'idea del posto. Un'ultima notizia: c'è pochissima gente! Davvero non sto scherzando: se qualcuno volesse venire a occupare un po' del mio tempo, lo faccia pure!!!

giovedì 3 maggio 2007

Strade


Comunque vada vado via
in questa notte taglio col coltello il buio tutto intorno
tanto so che quando torna il giorno
sarà solo il ricordo di qualcosa che avrei avuto ed ho perso
dovunque vado sono via
e chiedo alle mie mani di fermare il battito del cuore
perchè il mio cervello non sopporta più il rumore
che mi porta indietro al tempo in cui le ore passavano leggere
e mi riperdo

Ci sono strade che di notte le distingui solo per l' odore dell' asfalto
non sei sicuro di esserci mai stato ma sei sicuro che ci stai tornando
ci sono strade luminose strade senza voce ed altre invece senza il tempo
non sei sicuro di esserci passato ma sei sicuro che ci stai vivendo
Qualsiasi siano le distanze fra due punti diversissimi ed opposti fra di loro
disperati come missili sparati verso cieli lontanissimi
al di là delle galassie dentro a un buco nero

Ci sono strade che somigliano alle vite che percorri tutte in un momento
non sai capire dove sei arrivato ma sei sicuro che ora stai correndo...

Timoria

Civitas 2007 - XII Edizion


Dal 4 al 6 Maggio in Fiera torna l'attualità sociale

Salone della solidarietà e dell'economia sociale e civile

In quest’edizione Civitas rilancia il tema della 'famiglia' avendo intuito la quanto mai forte attualità della questione. Ma di famiglia s'intende parlare coniugando il dibattito al quesito della manifestazione ''Quali Frontiere?! Valori e nuove relazioni della società civile in Europa'' e all'Anno Europeo delle pari opportunità per tutti. La storia della famiglia ha visto e vissuto diverse fasi e trasformazioni in risposta ai cambiamenti della società; Civitas intende, nelle tre giornate d'incontri, porre attenzione all'argomento, non da un punto di vista politico, bensì sociale. Non è importante definire quali legami possano essere riconosciuti legittimamente 'famiglia'. Coinvolgendo i 4 attori dell’evento (cittadini, società civile, imprese ed istituzioni) si cercherà di capire quali siano le condizioni, oggi, che favoriscono e permettono di progettare una famiglia e soprattutto quali siano i presupposti necessari affinché una famiglia possa crescere in un clima di serenità e sicurezza. Per presentare alla cittadinanza le politiche familiari in Europa sederanno al medesimo tavolo illustri rappresentanti della scena politica ed istituzionale europea ed italiana: MICHEL GODET - professore al CNAF Consiglio analisi economica Francese, MARYSE HUET- Unit E1 Demography and Social Analysis DG Employment, Social Affairs and Equal Opportunity European Commission, MR.SHOERDER- Germania presidente delle Alleanze familiari, VLADISLAV MYLENKY – Vice Ministro per la Famiglia governo Ucraino e ROSY BINDI – MINISTRO GOVERNO ITALIANO ALLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA. Civitas, attenta agli accadimenti del mondo e nel mondo, dedica quest'anno ampio spazio anche al tema della pace, condizione imprescindibile per costruire un mondo davvero migliore, un'Europa di tutti rispettosa dei diritti umani e civili ed una cultura europea di condivisione e solidarietà. Il Tavolo della Pace nei tre giorni di Civitas promuoverà all'interno del Seminario Internazionale le iniziative connesse alla settimana di pace e alla marcia Perugia – Assisi; capirà insieme a relatori e partecipanti cosa comportino le 'missioni di pace' dell'Italia e gli interventi civili nei conflitti e assieme a gruppi di lavoro delineerà la programmazione della 7a Assemblea dell´ONU dei Popoli e della 3a Assemblea dell´Onu dei Giovani.

Io ci sarà (per lavoro), se volete fare un salto a trovarmi e approfittare dell'occasione per informarvi ai vari stands mi trovate al Teatro Veneto Sociale, padiglione 7.
Ps: con l'occasione cercherò di pubblicare dei post riguardanti la fiera.

mercoledì 2 maggio 2007

Aperto per Ferie!

Visto che oggi è una bella giornata di pioggia, e già rimpiangiamo il sole quasi estivo dei giorni scorsi mi dite dove vorreste andare in vacanza? Avete una settimana di tempo per rispondere!


Create polls and vote for free. dPolls.com

Già che ci siete potete essere più precisi utilizzando i commenti!

martedì 1 maggio 2007

Il mare in città


Posted by Picasa
Belle vero? Sembra la laguna di Venezia o qualche posto simile, invece è più vicino di quanto possiate credere...
Vediamo chi indovina!

Finalmente, dopo alcuni mesi dalla sperimentazione nella versione inglese, Google (il mio motore di ricerca preferito) diventa iGoogle per chi ha personalizzato la suddetta home page! Le modifiche sostanziali sono poche e si concentrano su nuovi temi grafici interattivi dello sfondo come il "giardino zen" o la fermata dell'autobus (foto) e i nuovi gadget personalizzabili con propri filmati, foto, anniversari e quantaltro. Nessuna rivoluzione quindi, ma semplicemente la possibilità di rendere più "friendly" il nostro computer!

Lego

Chi non ha mai giocato con quei bellissimi mattoncini di plastica colorata, inventando vere e proprie sceneggiature di film...