giovedì 22 novembre 2007

Avanti Savoia!

L'avrete sicuramente già sentito: i Savoia ritengono che lo stato Italiano debba versare loro 260 milioni a titolo risarcitorio per l'esilio subito da Vittorio Emanuele ed Emanuele Filiberto. In aggiunta chiedono la restituzione di tutti i loro beni confiscati, ricordiamoci ad esempio le varie regge sabaude, il quirinale e molte altre.

...AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAhahahahahahahhahahahhaha!!!...

...No, sul serio, non possono averlo detto veramente! Dopo quello che è successo a causa della monarchia che ha permesso l'istituzione delle leggi fasciste, che ha permesso a Mussolini di portare l'Italia in guerra a fianco della Germania Nazista, dopo che l'ultimo re d'Italia è fuggito lasciando le truppe allo sbando senza sapere cosa fare, direi che i possedimenti dei Savoi siano il MINIMO che potessero "lasciare" al Bel Paese come risarcimento! E hanno anche il coraggio di dire che si tratta di un risarcimento simbolico, dicendo che a loro i soldi non interessano, che con quei soldi costruiranno tutto quel che non costruisce lo stato cavalcando un banalissimo e sciocco populismo.

Povero Filiberto; me lo immagino da bambino non riuscire a godersi la sua infanzia perchè doveva accontentarsi di vivere nella sua villa in svizzera con gli spigoli smussati perchè la madre aveva paura si potesse far male, costretto a stare in mezzo alle alpi e a non poter andare in vacanza a Rimini come tutti i comuni mortali... Che vita d'inferno!

Nessun commento: