giovedì 31 gennaio 2008

Un po' di dolcezza


Visto che in questi giorni non sembra andare niente per il verso giusto e visto che comunque siamo in carnevale, cerchiamo almeno un po' di dolcezza nel nostro forno. Un dolce semplice semplice, ma che mette sicuramente di buon umore e profuma la cucina come quella della famiglia "Mulino Bianco".

Torta Mantovana

Ingredienti:
1 uovo intero
4 tuorli
150g di zucchero
170g di farina
1 vasetto di yogurt alla vaniglia
½ vasetto dello yogurt di olio
½ bustina di lievito
1 pizzico di sale
2 cucchiai di crema marsala
1 “grattugiata” di buccia di limone

Sbattere bene le uova con lo zucchero ,la buccia di limone e il sale.
Mettere lo yogurt, l’olio, la crema marsala, il lievito e per ultima la farina.
Mescolare lentamente, aggiungere mandorle a fettine e mettere in forno a una temperatura di 150/200 C° per 30-35 minuti.

yuppidù...

Continua in modo del tutto coerente la settimana. Non fatemi torti perché la mia reazione potrebbe essere simile a quella nel video! Io vi ho avvisati.

mercoledì 30 gennaio 2008

E me le cerco anche...

Perché? Perché? PERCHÉ'?
Oggi è uno di quei giorni da segnare nel calendario col pennarello indelebile nero e farlo sparire per sempre.
Sono talmente... non so neanche io cosa... scocciato, rassegnato, disilluso, ma anche un po' divertito (come potrei non esserlo: siamo quasi a livello di film comico) da tutto. Non passa un istante che succede qualcosa, un colpo di scena imprevedibile quanto un'incudine che cade dalla luna sulla testa di Silvestro. L'ultima incudine, in ordine di tempo, è stato l'esame di topografia di oggi pomeriggio.
Arrivo terrorizzato dal dover sostenere non tutto ma bensì solo un quarto dell'esame e qui scopro che non potrei sostenerlo perché mi sono iscritto nella lista senza chiedere il permesso al prof (e già qui ce ne sarebbero di cosa da dire...), in ogni caso resto per sentire il parere del prof che ancora non era arrivato (non vorrete mica che il professore sia in orario? Ma vi pare? Doveva avere almeno mezz'ora di ritardo, e poi, con la scusa del mal di schiena si è dileguato subito lasciando fare tutto all'assistente). Il prof, sua magnanimità, mi permette di sostenere la prova e qui inizio a sudare freddo. Velocemente ripasso mentalmente tutti gli 11 capitoli di geodesia (non vi sto neanche a spiegare cos'è): pagine e pagine di formule che si accavallano nella mente in maniera disordinata fino a quando non è il mio turno. Mi siedo, do il libretto all'assistente, cerca il foglio dove erano segnati tutti i dati riguardanti alla parte di esame già sostenuta (i 3/4) e improvvisamente mi rendo conto che non era Geodesia che mi mancava, ma TEORIA DEGLI ERRORI! Capito? Teoria degli errori! E io sono andato avanti 10 giorni a dannarmi per ricordarmi qualcosa che avevo già fatto. Aaaaaaargh! Ho voglia di urlare e sotterrarmi contemporaneamente. Ma basta. Signore perché? Facciamola finita una volta per tutte! Fulminami e finiamola qui! Non ne posso più.

Fine.
"sabato vado a sciar... Ma porc..."

Scelte

Riflessione spiccia della giornata:
La vita è sempre questione di scelte. Alle volte contano poco, altre hanno ripercussioni incredibili.
A volte (poche) toccano solo noi personalmente, altre rischiano di influenzare l'intero pianeta.

è sempre una questione di scelte e di priorità. Iniziamo a chiederci se stiamo facendo quelle giuste.

martedì 29 gennaio 2008

Tristezza serale


Siamo a martedì ed è da domenica sera che, per cercare di far passare più velocemente questo inizio settimana (almeno fino a giovedì sera), continuo a ripetermi "sabato vado a sciare, sabato vado a sciare, sabato vado a sciare...". Ho iniziato domenica, quando un mal di pancia e molta stanchezza generale ci hanno lasciato tutti a casa, ho continuato lunedì prima di entrare in aula per un esame e, una volta usciti il ritornello era sempre quello: "sabato vado a sciare, sabato vado a sciare...", ho continuato oggi finché studiavo topografia e pensavo all'esame di domani finché un messaggio... "Sabato non andiamo più via", e io "ok, puoi farcela, pensa a qualcosa di positivo: sabato vado a scia... No diamine! Non è più vero! E io adesso come tiro avanti fino alla settimana prossima?!"
AAAAAAAA!!! Sono triste... :-(

Kylie "In my arms"

Nuovo singolo per Kylie Minogue. A voi il giudizio: ditemi se vi piace.

Il cerca musica


Trovate un po' limitativo cercare la musica con i motori di ricerca tradizionali o non vi piace l'idea di vedere associate alle vostre canzoni preferite video pacchiani come quelli caricati su YouTube? Ora la soluzione c'è! Si chiama Songza, è una di quelle applicazioni del tipo "web2.0" e permette di ascoltare le canzoni che cercherete, di postarle sui vostri blog o mandare il link a un vostro amico o anche di comprare la traccia cercata. Qui sotto potrete vedere (ma soprattutto ascoltare) il risultato di una ricerca!




Perle

Non posiamo scegliere la cornice del nostro destino,
ma ciò che ci mettiamo dentro è nostro!


lunedì 28 gennaio 2008

Tanti auguri Lego!


Pagina iniziale di Google speciale oggi: oggi il gioco più giocato da quelli con la mia età, quello che ha preparato un intera generazione di geometri, compie 50 anni!
Tanti auguri caro Lego! Con i tuoi mattoncini multicolore mi sono divertito una vita e adesso iniziano a divertirsi con te le mie nipoti. Sei sempre costato caro, ma non hai perso le tue capacità di indurre i bambini a pensare e ingegnarsi per sostituire i pezzi che quasi drammaticamente mancavano alle nostre creazioni con altri più piccoli.

Abra cadabra!

Avete bisogno di tirarvi un po' su? Allora eccovi uno spettacolare mago! ;-)

[via Happyblog]

Novità sul blog!

ATTENZIONE ATTENZIONE!
Da oggi potrete ascoltare il blog invece di leggerlo! Sarà sufficiente cliccare su "ascolta questo" che troverete vicino ai commenti. Inoltre sarà possibile ascoltare anche alcuni pezzi di post selezionando la parte desiderata e cliccando sul bottone che troverete qui di fianco sopra l'archivio. A dire il vero il risultato non è ancora ottimale e potrebbe mettere ansia per il tono di voce assolutamente freddo e sintetico, ma quando l'ho sentito la prima volta mi stavo per cappottare dalle risate!!! Buon ascolto! ;-)

Una città magica

Forse è tutto solo nella mia testa, ma è fra le città italiane che mi mancano da visitare e voglio vederla entro l'anno! Torino:

domenica 27 gennaio 2008

Domenica


Oggi è stata una domenica particolare.
A tratti alterni.
Direi che è stata stancante, probabilmente perché è iniziata con alcune ore di sonno arretrato che cercherò di recuperare questa notte... E' stata una domenica di studio, di compagnia, anche di "pacchi".
La settimana si prefigura piena, forse interessante, sicuramente non potrà che finire bene. Quello che non so è come inizierà. Auguro a tutti una buona settimana.
Che sia piena di novità positive, che questo carnevale possa darvi qualche momento divertente, che ci sia gioia e serenità.
Pace

27 Gennaio: Giorno della Memoria


Qualche anno fa ho avuto la possibilità di visitare il campo di concentramento di Dachau.
Nella mia mente è rimasto un ricordo vivido; il cancello in ferro con la scritta "arbeit mach frei" (il lavoro rende liberi) un grande spazio vuoto dove un tempo c'erano le 32 baracche dei reclusi, la camera a gas, il forno...
Un grande silenzio e raccoglimento avvolgeva tutto, anche cani e bambini. Il senso della vita che veniva a mancare in quel posto è, a distanza di decenni, ancora intatto.
Tutto in grande contrasto con i colori della rigogliosa campagna bavarese. Piccoli fiori gialli in mezzo al filo spinato...
Negli anni, dopo la fine della guerra, all'interno del campo sono state costruite alcune cappelle. Mi ha molto colpito quella anglicana: una rampa scende quasi sotto terra, per poi portarti davanti alla croce, davanti a un muro di luce, quasi a voler significare che anche nei momenti più bui, quando abbiamo toccato il fondo e iniziato a scavare, anche quando sembra che la speranza ci abbia abbandonato, quando ormai lo spegnersi sembra l'unica azione con ancora un senso, ecco: proprio a quel punto si scopre che c'è ancora una speranza, che Dio non ci ha ancora voltato le spalle ed è lì che cerca di elevarci più di quanto sia immaginabile... I fiori fra il filo spinato...

sabato 26 gennaio 2008

Cose da fare in un supermercato:

1 ) Recupera 24 scatole di preservativi e mettili a caso nei carrelli degli altri clienti mentre non guardano.
2 ) Programma tutte le sveglie del reparto casa in modo che suonino a intervalli di 5 minuti.
3 ) Lascia una striscia di succo di pomodoro per terra in direzione del bagno.
4 ) Avvicinati a un impiegato e digli con tono serio: "codice 3 nel reparto casa". E osserva la sua reazione.
5 ) Sposta un cartello "attenzione- pavimento bagnato" in una zona con moquette.
6 ) Monta una tenda nel reparto di camping e dì al resto dei clienti che li inviti a entrare solo se ti portano dei cuscini dal reparto letti.
7 ) Quando ti si avvicina una dipendente e ti chiede se ti può aiutare, inizia a piangere e chiedile "Perché non mi lasciate in pace?".
8 ) Fissa la telecamera per la sicurezza e usala come specchio mentre peschi nel tuo naso.
9 ) Mentre guardi i coltelli da macelleria, chiedi alla dipendente se sa dove sono gli antidepressivi.
10 ) Vai in giro per il supermercato con aria sospettosa mentre fischietti la musica di Mission Impossible.
11 ) Nasconditi dietro i vestiti e quando la gente si avvicina per dare un'occhiata dì a voce bassa "prendimi, prendimi".
12 ) Quando annunciano qualcosa al megafono, aggomitolati in posizione fetale e grida "ancora quelle voci!!".
13 ) Entra in un camerino e grida a voce alta: "hey! non c'è carta!!

venerdì 25 gennaio 2008

Una parola al giorno: Pedissequo



Dal latino pedosequus,
di chi segue l'esempio altrui senza alcun apporto proprio e originale. Nell'antica Roma, pedissequo era, propriamente, il servo che aveva l'incarico di scortare a piedi il padrone.
Quante persone che ho conosciuto così... Però alle volte sono utili: ti ricordano quanto meglio sei tu! ;-)

Il venerdì in ufficio

E dopo c'è chi dice che sono gli universitari a non far niente tutto il giorno...

Topi e smog


I topi si ammalano di smog. Ma non di smog qualsiasi! Vi pare che un ratto che vive in discarica e mangia rifiuti possa ammalarsi di smog qualsiasi? Infatti una ricerca condotta dall'università di Los Angeles ha dimostrato che i topi sottoposti a polveri ultrafini (ovvero più piccole di quelle che noi monitoriamo per lo stop alle auto) sviluppano il 55% di placche arteriose in più rispetto a topi che respirano aria pura contro il 25% di quelli sottoposti a particolato fine. Il tutto in tempi rapidissimi di appena 5 settimane. Queste polveri ultrafini son create da combustioni ad altissima temperatura e quindi sono causate da autoveicoli e quegli impianti attualmente definiti come puliti (perché rispettano gli attuali termini di legge) come i termoinceneritori (il primo che si azzarda a chiamarli termovalorizzatori gli tiro dietro la Treccani).
Mi permetto una facile considerazione personale: se i suddetti topi (tipicamente indistruttibili) si ammalano così facilmente e in così breve tempo, noi siamo destinati all'autodistruzione?...
Ps: per chi non lo sapesse ancora, le placche arteriose portano all'infarto.

Vivere - Actionaid

In questi giorni sto ascoltando una canzone: Vivere - Dare to Live. Ve l'ho già segnalata un paio di post fa. Bella, cantata da due voci inconfondibili. Non serve aggiungere altro.
Ho appena scoperto che a questa canzone è collegata un'iniziativa benefica riguardante adozioni a distanza. Io ve lo segnalo qui, al vostro cuore decidere cosa fare.
Qui sotto di nuovo la canzone.

Cadute

E' caduto. Spero non si sia fatto male; si sa, ha una certa età dopo è più difficile che le ferite guariscano. Peccato. Mi piaceva la piega che stava prendendo la scuola con la reintroduzione di una S (quella di serietà) al posto delle tre I della Moratti ("Inglese, Impresa, Informatica" o più realisticamente "Ignoranza, Inconsapevolezza e ancora ignoranza"), mi piaceva l'essere decisionista e realista di Di Pietro (qualità apprezzate pubblicamente anche da Galan), mi piaceva anche l'impronta quasi teutonica di Padoa Schioppa, della serie "o i conti tornano o gli si fa tornare senza storielle". Mi piaceva una sanità che stava continuando sulla buona strada e mi piaceva anche la Melandri (non si può dire che sia una brutta donna ;-) )!
Pazienza.
Ho un'unica speranza residua: evitare un altro governo Berlusconi. Non credo che sarei in grado di sopportare débacle in politica estera come quando diede del kapò nazista all'europarlamentare tedesco Schulz oppure quando ha affermato che i musulmani sono una razza inferiore (i musulmani americani e tutto il medio oriente se lo ricordano ancora). E poi ve le ricordate le corna apparse sulla foto di gruppo? Da restare senza parole.
Farei fatica a digerire nuove leggi che depenalizzino i reati finanziari come il falso in bilancio, o le altre "leggiuccie" fatte giuste giuste come un abito su misura...
Certo che, "Prodino mio bello", gli Italiani si aspettavano ben altro prima della tua dipartita: si aspettavano una legge seria sul conflitto di interessi, si aspettavano che Fede venisse sparato sul satellite, visibile solo da chi ha buttato i soldi in quella scatoletta del digitale terrestre, si aspettavano una legge che portasse la soglia dei politici condannati per via definitiva in parlamento al di sotto del 10% (quota attuale, forse la più alta al mondo). Si aspettavano magari di avere un ministero della giustizia guidato da qualcuno di un po' meno torbido di Mastella o perlomeno più competente, che potesse fare n po' di pulizia, non dar man forte ai delinquenti!
Ancora pazienza. Peccato che il tempo sia finito e non ci sarà la rivincita...

giovedì 24 gennaio 2008

All That She Wants

Meglio l'originale...

...o il remake di qualche anno fa di Britney Spears?

In ogni caso è un'altra di quelle canzoni che resteranno ancora per moltissimo tempo col loro ritmo giusto per ogni stagione e epoca!

Studio topografia

Questa è la parte affascinante, interessante, quasi romantica del corso di topografia
Questa, invece, è quella che serve per superare l'esame...Sigh...
PS: prima che vi spaventiate troppo; la catasta di libri è puramente indicativa e non realmente rappresentativa della quantità. Se così fosse avrei già pensato di darmi all'avicoltura...

Vivere - Dare to live

mercoledì 23 gennaio 2008

Foto ferme

Quando una foto la scattate voi tutti la riconoscono per quella vostra propensione a scattare muovendo la fotocamera? Se il vostro obiettivo è diverso (nel senso che la foto mossa non è la vostra "cifra stilistica" per distinguervi nel panorama internazionale della foto artistica) nel video qui sotto potrete vedere un metodo facile facile per fermare (quasi) definitivamente il mondo nei vostri scatti!



Piccole cose


Piccole cose.
Determinano se la giornata andrà bene o invece prenderà la piega sbagliata.
E dopo il grigio di ieri che aveva avvolto ogni cosa che mi circondasse e sembrava non volesse andarsene nonostante i miei tentativi, oggi mi sono svegliato con il sole che rideva verso la mia finestra!
Piccole cose, come trovare l'ultimo parcheggio rimasto nell'intero quartiere vicino all'università al primo colpo.
Piccole cose come tornare a casa, alzare il piatto che copre la pentola e esclamare "oh! Risotto di funghi!", avere già il sorriso per questo e rendersi conto dal profumo che è un ancora più prelibato risotto ai fegatini, tagliati piccoli piccoli, così che scendano giù senza neanche masticarli lasciando solo la parte delicata del loro sapore.
Piccole cose come decidere che in tv non fanno niente e non ti senti così stanco da restare in divano a tempo perso e allora prendi i pattini e vai a correre, perché il sole scalda mentre l'aria fredda di congela la gola e ti da un senso di soddisfazione misto libertà e sfogo che poche cose riescono a darti. Ora posso riprendere a studiare e so che oggi non cadrò nello sconforto se non capirò qualcosa, so che se qualcuno avrà bisogno di parlare, confidarsi, trovare un sostegno, sarò in grado di esserlo.
Pace

Cade o non cade?


Un merito a Prodi bisogna pur darlo: è stato un gran equilibrista. Cioè, al di là di quelli che possono essere i pareri personali di ognuno (e per quanto mi riguarda mi sta bene chiunque sia incensurato o comunque quasi chiunque piuttosto di Berlusconi), non c'è alcun dubbio che per riuscire a restare a capo di un esecutivo che al suo interno aveva personaggi (sì, personaggi, non persone) della caratura di Mastella (ma non preoccupatevi; lui è forse solo il più conosciuto...) bisognava
essere come minimo pazienti. Bisognava essere in grado di domare giornalmente teste calde e riuscire ad avere un abbozzo di dialogo con tutti.
Bene, in un paese come l'Italia, che fa del tafferuglio televisivo il vero elemento di unione nazionale io credo che una persona con questa caratteristiche sia quanto meno ammirevole. E' per questo che spero che riesca ad ottenere la fiducia e andare avanti ancora. Se alla fine del mandato ci troveremo ancora con le pezze al ... bhe, in quel caso avremo tutto il diritto di mandarlo a casa per il resto della sua vita.
Pace

PS: forse mi sarò reso antipatico a più di qualcuno con questo post. Pazienza

martedì 22 gennaio 2008

Rimorsi rimpianti


Niente rimorsi e niente rimpianti. Devo dimenticare entrambe queste parole. Non devono più far parte della mia vita. Quel che è fatto è fatto, ogni lasciata è persa. Basta! Da oggi si pensa solo al domani, che per pensare a quel che è stato di tempo ce ne sarà. Guardare avanti a testa bassa e prefiggersi degli obbiettivi. E se non si riescono a raggiungere, almeno avvicinarsi il più possibile. Basta andare al seguito, basta essere in balia degli avvenimenti. E' ora di prendere in mano la mia vita una volta per tutte. Non aspettare che gli altri mi vengano incontro, non aspettare che gli altri facciano o parlino per me.

Questi ultimi anni mi hanno visto abbandonarmi troppo all'abitudine, al lasciar correre. Mi hanno visto aspettare sempre qualcuno o qualcosa... Prima un aiuto mai trovato (e difficilmente cercato), poi un'amica per me rimasta il erasmus per sempre. E intanto il mondo intorno a me corre a velocità folli. Ora è il momento di allungare le braccia e aggrapparsi con tutta la forza che ho a quel treno che passa poche volte nella vita. Non sarà "alta velocità", ma posso comunque andare lontano.

Ci devo almeno provare, me lo devo!

Alcool

Copio Incollo una notizia riportata da quattroruote.

"Non sono passati neanche tre mesi dall'approvazione del decreto Bianchi-Amato che, oltre a inasprire le pene per la guida in stato di ebbrezza, proibiva la vendita di alcolici nelle discoteche dopo le 2. E giovedì scorso, quasi in sordina e con un accordo bipartisan, la commissione Trasporti della Camera ha approvato il testo definitivo della riforma, cancellando quel divieto che aveva fatto insorgere i gestori di discoteche.

È vero, in molti casi si riusciva ad aggirare l'ostacolo con escamotoge più o meno semplici. Ma è altrettanto vero che i dati diffusi dal ministero tra ottobre e dicembre hanno mostrato un calo del 30,4% degli incidenti stradali notturni, rispetto allo stesso periodo del 2006, e del 28% quello delle vittime al di sotto dei 30 anni. [...]"

Saltata la legge, si lascia tutto nelle mani della polizia che dovrà aumentare ulteriormente i controlli per garantire un minimo di sicurezza. Ognuno è libero di fare quello che vuole, anche ubriacarsi tutte le sere (anche se francamente non ne capisco il senso), ma non possiamo scherzare con la vita degli altri. Decisione deludente e degno di una repubblica delle banane come la nostra...

Una parola al giorno: "Etorogenesi dei fini"


Ok, non è una parola... Però è comunque difficile! ;-)
Analizzando questa frase troviamo la parola eterogenesi, che già da sola può mettere in difficoltà, il cui significato è "teoria evoluzionistica secondo cui gli organismi si evolvono in modo discontinuo". Riferendoci noi non a organismi, ma a idee (fini), si può capire come ci si stia riferendo a come ad esempio una nostra azione può portare a conseguenze diverse da quelle a cui noi pensavamo. Un po' come dire che "la strada per l'inferno è lastricata di buoni propositi", ovvero le azioni da noi svolte, mirate a voler fare del bene, hanno portato a tutt'altro risultato. Pensate ad esempio al sistema di "esportazione della democrazia" da parte di Bush: è evidente come l'intento "lodevole" di portare la libertà agli Irakeni abbia in realtà sortito tutt'altro effetto destabilizzando ulteriormente una zona già di per se difficile come è quella del medio oriente.

...Personalmente spero di non dover utilizzare questa frase collegata a quel che ho passato ieri sera...

Giannabest: recensione


Partendo dal presupposto che i "the Best" sono dischi che di solito non hanno molto senso se non quello di rimpinguare il portafoglio di chi lo produce senza far nemmeno la fatica di dover scrivere qualcosa di nuovo e ricordandoci che per questo quindi le compilations di brani già noti sono il peggior regalo che si possa fare a un appassionato di quell'artista, devo dire che sto ascoltando volentieri Giannabest, che include 26 grandi successi di Gianna Nannini, 3 inediti e una traccia fantasma (alla fine del primo disco). Devo dire che sono tutte canzoni emozionali e alcune, attraverso un nuovo arrangiamento, sono diventate dei veri piccoli capolavori come, ad esempio, "Meravigliosa creatura" riarrangiata grazie agli archi di Wil Malone.
Voto critico -> 7: si tratta sempre comunque di canzoni per lo più conosciute.
Voto simpatia -> 8: per quanto già conosciute, le canzoni non perdono la loro intensità e la voce roca della Nannini resta molto interessante nel panorama musicale italiano.
Voto extra -> 10: perchè la quarta canzone del primo cd ha un titolo che è il mio motto: Pazienza! ;-)
Voto totale -> 8,5

Macchebbellaggiornataaa...

Mi alzo, vado ad alzare la persiana, la trovo già alzata e mi chiedo "perché non c'è luce?"
Guardo fuori, un misto fra nuvole spessissime e bassissime, smog e nebbia attanaglia tutto. Accendo la luce, sembra che sia già pomeriggio inoltrato... Una giornata cominciata "finita"...
Aiutatemi a tirarmi su di morale altrimenti mi ributto sotto le coperte e ci resto fino a domani...

lunedì 21 gennaio 2008

Viva radio 2 minuti


Viva radio 2 minuti e viva Fiorello che, insieme a Baldini e al gruppo autorale di "viva radio 2" ha riportato il vero varietà in uno spazio di tempo irrisorio (e forse anche con costi più bassi dei soliti Celentano di turno). Viva Fiorello che fa sparire la pubblicità dopo il telegiornale, viva questa bella novità che porta un po' di umorismo sano e quotidiano nelle nostre case e ci dona un sorriso in più. Peccato non aver visto il finale (causa impegni haimè inderogabili), spero di trovarlo presto su YouTube!

Alvin super star!

Presto la recensione del film! Intanto beccatevi la canzoncina che diventerà un tormentone per il prossimo mese nella versione originale!

E ora, cosa succede se si rallenta il brano? Semplice! Otteniamo le reali voci del cantanti che doppiano la versione in inglese!

Non ce né per nessuno: i doppiatori italiani rimangono i migliori! Purtroppo su YouTube ancora non sono arrivati!


Lo stupore del "Meneguzzo"

Il nostro caro Meneguzzo non perde occasione per stupirci con nuove mirabolanti proposte musicali. Dopo avervi dato notizia del nuovo album di Jovanotti, beccatevi questa anteprima di "Era stupendo" presentata all'Eurofestival. A parte gli scherzi, il brano è finalmente diverso dal solito e, malgrado si presti alle solite prese in giro per tutti i versi che il buon Paolo fa mentre canta e i ballerini che si muovono a casaccio sullo sfondo, il risultato è... radiofonico (mi dispiace, ma è il massimo della bontà che riesco ad avere nei confronti dello svizzero).
Qualcuno potrebbe anche far fatica ad accorgersi subito che si tratta di un suo pezzo avendo un inizio diverso dai soliti tre che ha usato fino ad ora in tutte le sue canzoni. ;-)

domenica 20 gennaio 2008

Il viaggio in musica

Ecco cosa ascoltavo in macchina quando, alto giusto in necessario per vedere fuori dal finestrino, si andava in vacanza. Una delle canzoni che ricordo sempre volentieri e che non mi stancano. Forse una delle poche canzoni che riescano veramente a rievocare in me la nostalgia e la voglia di prendere la valigia, buttarci dentro giusto qualcosa e partire. Perché il viaggio conta quanto la meta.
Forse di più.

Non accetto obiezioni: stiamo parlando senza dubbio di grande musica!

sabato 19 gennaio 2008

Magari... e 3

...Magari, al "Magari", lasciamo anche il povero Danilo esibirsi senza che nessuna delle nostre vallette gli rompa l'anima...

E con questo abbiamo concluso la serie dedicata alla serata di domenica 13 gennaio. Alla prossima!

Magari...2

...Magari, al "magari", incontri anche chi compie gli anni e ha "paura" a farsi affettare dal mago di turno...

"Magari" domenica...

Magari, al "Magari", incontro persone che alle volte assomigliano più a personaggi della commedia italiana. Magari mi diverto pure... ;-)

venerdì 18 gennaio 2008

Al pedrocchi!


Oggi a ora di pranzo una telefonata mi ha chiesto se potevo andare a montare un impianto audio al Pedrocchi per la presentazione di un libro. Mi hanno fatto felice! Sia per il discorso economico (con non è così irrilevante) sia perché il Pedrocchi è storia pura e non capita molto spesso di poter entrare così facilmente in sala Rossini e soprattutto lasciati soli e liberi di scattare foto e guardarsela davvero da vicino!
Ok, io sono malato per queste cose, ma ditemi in quanti altri posti trovare stucchi dorati e lampadari del genere? E' proprio il più bel caffè al mondo anzi, il più affascinante!

Safari


Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, è tornato e, dopo "Fango" che sta avendo un ottimo successo in radio, arriva l'album completo "Safari" che potere ascoltare (quasi del tutto) sul sito dedicato al disco. Da un ascolto ancora parziale possiamo già fare le prime affermazioni entusiastiche sulla riuscita di questo lavoro.
Personalmente mi sembra che la voce del buon Lorenzo sia più predominante del solito rispetto agli strumenti che lo accompagnano con importanza sempre crescente dei testi che risultano coinvolgenti. Ottimo mix che probabilmente renderà quest'album un punto fermo della musica leggera italiana.
I formati in cui si potrà trovarlo saranno diversi: un cd con 12 tracce, un cofanetto con cd da 15 tracce e dvd di "La luna di giorno", la versione scaricabile da iTunes e l'ormai immancabile chiavetta usb da 1Gb

giovedì 17 gennaio 2008

E' bella la felicità altrui


Caro Diarblog,
anche l'altra sera sono uscito con alcuni amici.
Fa un po' strano pensare che fino all'anno scorso il martedì sera lo passavo a fare qualche riunione e quelle volte che potevo stare a casa ringraziavo il cielo per la possibilità di starmene a non far niente, mentre adesso mi chiamano per uscire a divertirci! Mi sembra un altro mondo e sto davvero bene. E il bello è che ci si diverte davvero! E' un bel momento per me sono felice anche (soprattutto) grazie alla felicità altrui. La gente in torno a me sembra volersi lasciare i propri problemi alle spalle una volta per tutte, sembra voler andare avanti, sembra davvero felice di quel che sta facendo e questo mi fa dimenticare anche le mie "noie universitarie" e sono meno insofferente nei confronti di chi di solito non perde occasione per rompermi le scatole! Vedo molti colori intorno a me, anche quando entriamo in posti "tristerrimi" come il boowling di Padova (che normalmente evito accuratamente). Vedo il giallo dell'allegria, il verde della serenità, il blu della pace, il rosa dell'amicizia e anche qualche punta di rosso amore. Spero che tutto ciò possa continuare a lungo e chissà che entro pochi giorni non si possa agiungere il bianco di una giornata sulla neve! ;-)

mercoledì 16 gennaio 2008

M'illumino di meno!


Pensar di poter cambiare il mondo da soli è probabilmente da pazzi, ma qualcosa si dovrà pur fare. Personalmente ho iniziato a cambiar le lampadine a incandescenza con altre con maggior rendimento, cerco di creare meno rifiuti (e questo è più difficile) e quelli che creo gli differenzio il più possibile... Non è molto, ma se iniziamo tutti a far la nostra parte, un mondo diverso è possibile. E allora vi propongo questa iniziativa giunta ormai alla sua quarta edizione: "m'illumino di meno". Si tratta di spegnere tutte le apparecchiature elettriche non necessarie il 15 febbraio dalle ore 18.00. Un piccolo gesto che può portare a un risparmio considerevole. L'anno scorso Terna (azienda che si occupa della distribuzione dell'elettricità sul territorio nazionale) ha rilevato un calo di assorbimento pari a 300 Megawatt, equivalente a 5 millioni di persone che spengono una lamadina ed è rimasto tale quasi fino alle ore 20. Al link qui sopra è possibile dare la propria adesione.

Viaggiare

Il 2008 è appena cominciato ma già inizio a pensare ai viaggi che potrei fare durante l'anno.
Ad esempio vorrei andare a Torino in periodo natalizio per gustarmi la città addobbata con le luci d'artista, poi, quest'estate, passerei volentieri 4 giorni a Parigi o Berlino (Londra la vedo purtroppo dura per vari motivi...), Fra Gennaio e Febbraio non mi dispiacerebbe fare almeno un paio di incursioni sugli scii sulle nostre dolomiti e magari, sotto Pasqua, trovare un week end per una fuga a Roma... Chi viene? ;-)

Lettera aperta alla Rai

Cara Rai,
lo sai, ti voglio (abbastanza) bene. Mi fai passare un po' di tempo senza pensare con programmi simpatici e comunque quasi sempre adatti anche ai più piccoli, mi aiuti a pensare e a tenermi informato con programmi un po' più impegnati ma decisamente interessanti, riesci ad avere (ogni tanto) anche idee originali che creano grande divertimento e scalpore mediatico!
Ma se mi capita ancora di sentire al tg o di vedere Vespa che da dietro un cumulo di immondizia fa l'ennesimo spot per i TERMOINCENERITORI (perchè è così che si chiamano e non termovalorizzatori che è una parola inventata da politici e pseudoindustriali nostrani per renderli sovvenzionabili con i nostri soldi al pari dei pannelli solari) ti giuro che i soldi del canone non li vedrai mai più. Non è possibile sentire i politici che parlano di queste cose quando, ad esempio, "striscia la notizia" (che peraltro non mi sta neanche tanto simpatica) ha dimostrato che le stesse persone non sanno neanche cos'è la raccolta differenziata. Mi chiedo perché nessuno, ad esempio, abbia parlato di impianti per il trattamento meccanico biologico (TMB) che fanno la stesa cosa degli inceneritori senza però bisogno di bruciare niente e quindi mandano in discarica un rifiuto stabilizzato. Mi chiedo perché nessuno (o quasi) parli di "rifiuti zero" o di come città come Los Angeles si stiano velocemente avviando verso questo obbiettivo (e non paesini della grandezza di Liettoli o Campodoro). La risposta è troppo facile: perché sono degli incompetenti, perché parlano per sentito dire o per far vedere al mondo che anche loro hanno una bocca, perchè i giornalisti non verificano più le notizie e si limitano a dire quel che fa più comodo al politico di turno. Quindi, cara Rai, meno "Ecoballe" e magari trasmetti qualche puntata in più di Benigni con Dante e meno di Porta a Porta. Lo dico per il tuo bene, per la tua credibilità.
Con affetto.
PS: quando ci decidiamo a dar novo lustro a "Giochi senza frontiere"? Quelli sì erano programmi che si guardavano volentieri, non l'Isola dei famosi...

martedì 15 gennaio 2008

Auguri Gianna!

Certe persone sono come il buon vino.
Ogni anno migliorano!

Auguri xxx!


"Il tuo compleanno è un evento che festeggio volentieri perché mi ricorda quanto sono giovane..."

...Dite che sono stato troppo perfido? :-D
Bhe, se dovesse offendersi le ricorderò che avanzo ancora 50 euro...

lunedì 14 gennaio 2008

Imprevisto

Avevo promesso che oggi avrei postato alcuni video riguardanti la serata di ieri. Purtroppo problemi tecnici di varia natura mi costringono a rimandare. Nel frattempo beccatevi questo disegnino idiota che ho fatto la settimana scorsa...

Cara piccola Y10


Con l'inizio dell'anno, quella specie di simpatico ferro da stiro con le ruote ha toccato l'importante traguardo dei 100.000 Km come testimoniato dalla foto. Coincidenza ha voluto che contemporaneamente arrivasse il momento della revisione, durante la quale ho scoperto che i freni perdevano olio, il tubo della benzina perdeva giusto in corrispondenza delle candele (sono andato in giro per due mesi col rischio di fare il botto) e c'erano alcuni pezzi da sostituire perché rotti che mia madre ha identificato con un generico "quello dell'acqua calda"... Insomma, l'unica cosa che sembr funzionasse bene è proprio in motore che continua imperterrito a fare il suo dovere malgrado i miei maltrattamenti soprattutto a freddo. Per la serie "quello che non c'è non può rompersi", la scatoletta sembra essere destinata a rimanere in famiglia per macinare ancora parecchia strada almeno fino a quando non diventerà auto d'epoca...
E io che bramavo per la 500...

Truffe

Negli ultimi giorni mi sono arrivate un paio di mail, sicuramente delle truffe, la cosa mi ha incuriosito perché era un po' che non me ne arrivavano di questo tipo, anzi, una delle due mi ha messo in difficoltà perché, usando molto poco il mio account di Pay Pal, non sapevo se potesse essere vera o no! devo dire che era fatta davvero bene, l'inglese era corretto, la grafica aggiornata e identica, pure l'indirizzo internet al quale chiedeva di collegarsi era sufficientemente credibile! Poi per fortuna, ho guardato l'indirizzo del mittente e del destinatario e mi sono ricordato che, in caso di comunicazioni non era certo quello l'indirizzo a cui contattarmi e soprattutto; Pay Pal è anche in italiano! X questo giro i miei dati personali sono salvi!
Credo che abbandonerò più velocemente del previsto l'indirizzo di alice per rifugiarmi del tutto su Gmail che ha dimostrato di avere dei filtri antispam davvero ottimi!

Recensioni varie



E' un po' di tempo che non recensisco più nulla e, visto che di cose (film, giochi e quant'altro) ne ho viste parecchie, ecco la che colgo la palla al balzo per sparare un po' di commenti tutti miei esattamente come farebbe una comare del paese.
Iniziamo con "Il bacio che aspettavo". Commedia americana del 2007, si lascia guardare senza grosse pretese. La trama è abbastanza semplice e lineare senza grossi colpi di scena e si può riassumere più o meno così: un giovane autore di film porno decide, dopo essere stato lasciato dall'attrice di turno idealizzata all'estremo fino ad essere vista come una dea, di passare del tempo fuori città dalla nonna del tutto rinco. Durante il suo soggiorno, sia la figlia che la madre, vicine di casa della vecchia non perdono occasione per confidare i loro problemi a questo sconosciuto arrivato dalla città. La vecchia muore. Fine del film. Da quel che ho scritto si evince che, ancora una volta, il titolo è stato stravolto durante la traduzione che in origine era "In the land of women" che è sicuramente più attinente vista la presenza costante di "femmine". Voto: N.P. quella sera avevo spento il cervello per evitare che il senso critico distruggesse l'atmosfera molto natalizia. Mi riservo di chiedere agli altri presenti x un voto parziale e comunque non del tutto condiviso (qualcuno mi ha detto di aver pianto...) :-D.
"Starsky & Hutch": Il film giusto da vedere per passare una serata leggera in compagnia di amici. Direttamente dal famoso telefilm anni '70, i due poliziotti con stili di vita completamente diversi combattono il crimine insieme legati da una forte amicizia.
Passiamo alla Musica con la M maiuscola. Qui stiamo parlando di una indiscussa regina del pop internazionale: Kylie Minogue!
Il suo ultimo disco, "X", uscito da poco nei negozi merita di essere ascoltato. Tredici pezzi che si adattano sia a un ascolto distratto -tipo mentre fai le faccende di casa (a proposito: lo sapevate che gli italiani sono quelli che passano più tempo a pulir casa? 4 giorni a settimana contro i 2,5 dei francesi e i circa 3 di tedeschi e inglesi)- sia ad un ascolto interessato. Voto: 8!

Moltiplicazioni

Se odiate la matematica, se ogni volta che dovete fare una moltiplicazione anche banale iniziate a imprecare xkè non avete la calcolatrice, questo video non potete proprio perderlo!

Titoli di giornale

"La Lombardia apre ai rifiuti garantiti"...Formigoni, non preoccuparti! Ci pensano i napoletani a garantirti che sono rifiuti...

domenica 13 gennaio 2008

voto serata: 9

Sono appena tornato da una serata decisamente buona. Appena mi sveglierò cercherò di rendervi partecipi con simpatici video... ;-)
'Notte!

sabato 12 gennaio 2008

Sorridi alla vita!

Ciao Blog! Oggi mi senti leggero. E la cosa è davvero moooolto strana visto che è sabato e stamattina ho avuto un esame (nessuno faccia domande inutili)... Eppure va bene così. Fuori è bruto tempo, ma non importa. E' come se qualcuno mi avesse tolto un grosso peso e adesso non ci fosse niente che possa preoccuparmi.
La cosa è strana; vi assicuro che non mi sono drogato!
Credo che a questo punto non mi preoccuperò neanche del motivo per cui sembra tutto così delicatamente colorato e mi limiterò a gustarmelo... Buona giornata a tutti!

venerdì 11 gennaio 2008

AuGuRi!

eppybordeituuuu iuuu
eppybordeituuuu iuuu
eppybooooooooordei Claaaaaaaaaaaaaaaa
eppybordeituuuu iuuuuu

Tanti Auguriiiii!!! E questa sera tutti al Light Blu!!! Ah no, io non posso :-(

giovedì 10 gennaio 2008

La normale Spazzatura

Ritorno sull'argomento "scoasse" per segnalare a chi fosse interessato, un altro punto di vista: quello di Raffale Del Giudice, napoletano, presidente di Legambiente. Se volete avere una versione dei fatti un po' diversa da quel che si sente per i tg, trovate un suo intervento qui!
Scoprirete come l'emergenza sia in realtà quotidianità.

vecchine...

Qualcuno dice sia uno scherzo.
Personalmente mi piace pensare che invece sia tutto vero.
Queste care vecchine con la ciribiricoccola che quando ti salutano per strada dopo iniziano a chiederti quanti anni hai, di chi sei figlio, se studi o lavori poi di chi sei figlio, quanti anno hai, se sei figlio di tua zia, e poi quanti anni hai... :-D

Spazzatura e spazzati

E' qualche giorno che riflett... penso (riflettere sarebbe davvero eccessivo) alla situazione dei rifiuti in campagna. E' qualche giorno che rimango un po' perplesso da come l'opposizione sfrutta il problema contro il ministro dell'ambiente Pecoraro Scanio. Cioè, capisco che si possano scagliare contro chi la Campania l'ha governata per anni rubando i fondi che l'UE stanziava e ancora stanzia, ma prendersela coi verdi... Oggi sono proprio d'accordo con quello che dice Beppe Grillo:
"Si è aperta la caccia al Pecoraro Scanio. E’ lui il colpevole. Non Bassolino, non la Jervolino, non i presidenti del Consiglio degli ultimi quindici anni, non la Camorra, non le imprese del Nord che hanno smaltito i rifiuti tossici in Campania per risparmiare, non chi ha preso i miliardi di euro dalla Comunità Europea per opere mai realizzate, non le municipalizzate politicizzate, non i partiti, non la giunta regionale, non le giunte provinciali, non i sindaci contigui alla criminalità organizzata, non chi non ha permesso la raccolta differenziata, non i magistrati che non hanno indagato, non i giornalisti che non hanno denunciato, non i parlamentari campani che stanno a Roma, non le ASL, non chi deve controllare i prodotti alimentari, non chi deve controllare l’inquinamento dell’aria.
Nessuna, nessuna stramaledetta istituzione è responsabile di una Regione rovinata, con scorie radioattive sotto i campi di pomodori e un incremento di malati di tumori spaventoso.
La colpa è dei Verdi, di chi vuole acqua pulita, aria pulita, carne, uova e mozzarella senza diossina. La colpa è di chi vuole un parco, un albero, una spiaggia senza liquami, depuratori funzionanti.
La colpa è di chi vuole la raccolta differenziata, rifiuti zero.La colpa è di chi pensa che i campani siano una popolazione civile come le altre che può ottenere gli stessi risultati per l’ambiente dei danesi o dei californiani.
La colpa è di chi dice la verità sugli inceneritori e sul Cip6, la tassa sulla nostra bolletta dell’Enel, che ha sottratto miliardi di euro alle energie rinnovabili per regalarli ai petrolieri.
Uno dei più grandi fallimenti politici della Repubblica Italiana è stato trasformato in un problema di ordine pubblico. Bassolino regna con De Gennaro alla sua destra.
I colpevoli sono il Pecoraro Espiatorio e tutti gli abitanti di Pianura ai quali era stato promesso che la discarica non sarebbe più stata riaperta."
Sono proprio le parole che cercavo e che non avevo ancora trovato del tutto! Mi sembra un discorso di buon senso.

mercoledì 9 gennaio 2008

Attacchi d'arte

Non sono un esperto in materia quindi non uccidetemi se sbaglio, ma credo che questa possa essere definita Pop Art! Buona visione!

martedì 8 gennaio 2008

Intelligenza

"Volevo scrivere qualcosa di intelligente, di arguto, di geniale.
A dir la verità mi sarei accontentato anche semplicemente di qualcosa di simpatico, una battuta per iniziare bene la giornata.
Poi mi sono ricordato chi sono..."

A parte tutto, sto pensando seriamente di lanciare una maledizione o macumba o qualcosa del genere su alcuni professori (Moro in particolare) per la facilità con cui si fanno beffe degli studenti cambiano orari, giorni e luoghi degli esami il giorno prima o senza avvisare per tempo e anche perché creano degli esami impossibili da superare se ci si limita a studiare sui libri suggeriti e sugli appunti delle lezioni (come, nel bene e nel male, dovrebbe essere...) e perché fanno tanto i simpaticoni in classe durante le lezioni mentre durante gli esami non perdono occasione di deriderti di fronte a tutti (disturbando gli altri) perché non sai fare qualcosa o perché ti stai ritirando. Insomma una bella maledizione perché hanno la faccia come il loro posteriore...

lunedì 7 gennaio 2008

Ferrari vs McLaren



Non sono d'accordo! Non sono d'accordo che in formula uno ci debbano essere restrizioni tipo quelli sulla centralina elettronica uguale per tutti (prodotta da McLaren); la formula uno è sempre stata un laboratorio dove sperimentare il massimo della tecnologia.
Non sono d'accordo neanche con chi dice che la nuova F2008 ha il musetto che sorride: piuttosto sono dell'idea che, per la sua aerodinamica, si siano studiare approfonditamente le labbra della Marini. Non sono d'accordo con chi dice che è brutta o con chi dice che è bella, è solo diversa.
Sono d'accordo invece con chi dice che la presentazione di Ferrari e McLaren a distanza di ventiquattrore sia segno che la competizione fra le due squadre sarà molto accesa.
Potrei, prtroppo essere d'accordo con chi dice che anche questa MP4/23 possa assomigliare un po' troppo alla rossa di Maranello, ma forse no...

Giochino del Lunedì


Sulla scia dei giochini perdi tempo, ecco a voi "Untangle". Lo scopo del gioco è quello di spostare le palline fino a far si che le linee che le uniscono non si intersechino. 20 livelli per perdere giusto un po' di tempo con un gioco che piacerà a chi, di solito, si mette a slegare i nodi.
Per adesso m
i accontento del decimo livello, lo studio chiama...

domenica 6 gennaio 2008

Partecipanti a San Remo 2008


Proprio in questo momento Pippo Baudo, con Piero Chiambretti, sta annunciando i partecipanti alla 58esima edizione del festival di San Remo. Per la presentazione dei 20 nomi, è presente anche Ambra per dei "simpatici" siparietti che spezzano un po' il ritmo.
Ecco i nomi dei Big:
  • Fabrizio Moro, "Eppure mi hai cambiato la vita"
  • Francesco Tricarico, "Vita tranquilla"
  • Loredana Bertè, "Musica e parole"
  • Max Gazzè, "Il solito sesso"
  • Toto Cutugno, "Un falco chiuso in gabbia"
  • Sergio Cammariere, "L'amore non si spiega"
  • Finley, "Ricordi"
  • Mietta, "Baciami adesso"
  • Federico Zampaglione*, "Il rubacuori"
  • Michele Zarrillo, "Ultimo film insieme"
  • GianlucaGrignani, "Cammina nel sole"
  • Eugenio Bennato, "Grande sud"
  • L'Aura, "Basta"
  • Paolo Meneguzzi, "Grande"
  • Little Tony, "Non finisce qui"
  • Frankie Hi NRG, "Rivoluzione"
  • Amedeo Minghi, "Cammina cammina"
  • Giò di Tonno & Lola Ponce, "Colpo di fulmine"
  • Mario Venuti, "A ferro e fuoco"
  • Anna Tatangelo, "Il mio amico"
Personalmente trovo che venti "Big" siano un po' troppi e tolgano spazio all'ascolto delle canzoni e agli esordienti. In ogni caso mi sembra una rosa di tutto rispetto (eccezion fatta per la Tatangelo che non riesco più a tollerare).
Voi cosa ne pensate?
*Non ho capito se parteciperà singolarmente o col gruppo Tiromancino.

venerdì 4 gennaio 2008

Apologize



:-D

Scena da una qualsiasi coppia al mondo.

Sentirsi come rifiuti

Premessa: volevo fare una mia piccola riflessione sul problema dei rifiuti che affligge la Campania. Non è mia intenzione giudicare nessuno.
Seconda premessa: Ho scritto senza controllare errori di battitura o ripetizioni o quant'altro; non ho avuto il tempo. Lo farò sicuramente al più presto.
In Veneto, le zone dove la raccolta differenziata dei rifiuti funziona di meno, raggiungono comunque percentuali che superano il 50% del totale.
Al sud la raccolta differenziata, sostanzialmente (con poche e rare eccezioni) non esiste.
Sicuramente, visto che non credo che al nord siano tutti geni e al sud tutti deficienti, a qualcuno va bene così. Questi possono essere gli amministratori che continuano ad usare le aziende municipalizzate non tanto per la raccolta dei rifiuti ma come serbatoio di voti in cambio di un posto di lavoro, alla mafia che in condizioni di illegalità e degrado diffuso può continuare a fare i suoi porci comodi, a tutti quei cittadini che "tanto non è un problema mio dove va la monnezza" o "echissenefrega della raccolta differenziata" o da chi magari ha avuto o spera di avere qualche favore dall'antistato.
Quello che non si è ancora capito è che sui rifiuti, se ben gestiti e non con le ecoballe, che in realtà sono balle e basta (raccontate da tutti i politici a tutti gli altri) si possono fare un mucchio di soldi. La Campania ha (ormai forse aveva) un territorio magnifico, la cui terra da (dava) prodotti tipici splendidi. Un'infinita di dop, doc, igp, e non so neanche io quanti altri tipi di tipicità che pian piano si stanno perdendo a causa dell'inquinamento dei suoli.
Nessuno ha la bacchetta magica, i rifiuti creati non possono sparire da soli, non si può pensare che, in una società civile, qualcuno si sobbarchi il peso dei rifiuti prodotti da altri, bisogna smetterla di pensare al proprio piccolo orticello!
In tutto questo, l'unica soluzione che si riesce a trovare sembra essere sempre quella di riaprire vecchie discariche già al collasso, già mostri ecologici, già fautrici della distruzione del territorio circostante per eliminare dalle strade i cumuli di spazzatura. Non trovate anche voi che in tutto ciò qualcosa non funzioni? Sono anni che si va avanti in questa maniera e mi sembra che il risultato non sia dei più soddisfacenti.
L'unica maniera di risolvere il problema dei rifiuti è quello di non produrne altri. Punto, fine! Basta aggiungere caos al caos. Non è possibile? Allora iniziamo almeno a ridurne la quantità e cerchiamo di creare rifiuti che possano essere riciclati.
Certo, questo richiederebbe un cambio di mentalità immenso, un po' come quando è stato introdotto il divieto di fumo nei locali... Però lì ce l'abbiamo fatta. E allora abbiate un po' di rispetto per voi stessi, smettetela con questo vittimismo e con questa politica al servizio solo di sè stessi. Smettetea di scavarvi la fossa e provate a dare questo colpo di reni per la risalita. Se avete un pezzettino (anche minuscolo) di terra intorno a casa vostra, non aspettate che sia il comune ad attivare la raccolta dell'umido; dividetelo già e iniziate a crearvi da soli il compost interrando le bucce delle patate e gli avanzi di verdura, prendete in mano una ramazza e iniziate ad appropriarvi del territorio spazzando il marciapiede davanti casa, riempite di parole chi non fa neanche la fatica di buttare il sacchetto della spazzatura dentro il cassonetto e dopo fategli vedere come è semplice. Iniziate a credere che far diversamente si può e siate fautori del vostro futuro, spingete perché si innesti una spirale virtuosa che aumenta il senso civico delle persone e la situazione non potrà che migliorare.

Ora una piccola idea malata che suggerisco al signor Bertolaso. C'è un emergenza rifiuti, non si può negare. Nel sud italia si sente però spesso parlare di un'altra emergenza che è quella della disoccupazione. Magari mi sbaglio, ma non mi sembra serva una laurea per fare gli operatori ecologici. Perché non assumere con dei contratti a progetto un bel po' di personale da affiancare ai netturbini ufficiali non tanto per raccogliere, ma per dividere l'immondizia che si trova lungo le strade e poi, una volta che questa è stata differenziata vendere quella riciclabile alle aziende che di questo si occupano, portando quindi in discarica quantità di gran lunga inferiore all'attuale?
I contratti potrebbero durare giusto il tempo di organizzare e avviare una raccolta differenziata degna di questo nome (1 o 2 anni credo sarebbe un tempo più che sufficiente) e, allo scadere degli stessi, alcuni potrebbero diventare a tempo indeterminato in base alle reali esigenze di smaltimento. Forse sono un visionario che non tiene conto di tutti i costi di questo genere di operazione, ma credo che la situazione attuale costi a tutto il paese (in termine di salute della popolazione, di legalità del territorio, di immagine e quindi turismo) molto di più.

Cellulari

Un gruppo di uomini è nello spogliatoio di un club di golf.

Un cellulare su un panca squilla e uno dei membri del club risponde attivando il vivavoce. Tutti gli altri si fermano ad ascoltare.

LUI:Pronto?
LEI:Tesoro,sono io. Sei al club?
LUI:Sì
LEI:Sono al centro commerciale e ho trovato una giacca di pelle carinissima a soli 1000 euro.Sei d’accordo se la prendo?
LUI:Certo, comprala se proprio ti piace tanto.
LEI:Sono passata prima all’autosalone della mercedes e il gestore mi ha mostrato la collezione del 2008.C’è un modello che mi piace veramente…
LUI:Quanto?
LEI:90.000 euro
LUI:Ok, ma per quel prezzo voglio tutti gli optionals
LEI:Fantastico!Ah..ancora una cosa..la casa che volevo l’anno scorso è ancora in vendita.Chiedono 950.000 euro.
LUI:Va bene, ma fagli un’offerta di 900.000.Probabilmente accetteranno.Altrimenti gli daremo anche gli altri 50.000,per quel prezzo mi pare comunque un bell’affare.
LEI:Ok.Ci vediamo più tardi! Ti amo da impazzire!!
LUI:Ciao, anch’io ti amo tanto.
L’uomo riattacca.Gli altri lo fissano increduli, senza parole.
Lui sorride e chiede:
Qualcuno sa di chi è questo cellulare?

[via Happyblog]

giovedì 3 gennaio 2008

Niente fumo

Vi ricordate quando nei locali si poteva fumare? Per me era un fastidio enorme entrare in questi locali dove facevi fatica a respirare e poi, tornato a casa, dovevi lasciare i vestiti in un'altra stanza per non essere circondato dalla puzza tutta la notte. Poi arrivò la legge contro il fumo nei locali pubblici e, dopo un primo periodo in cui sembrava la fine della libertà per i fumatori, ora nessuno tornerebbe più indietro avendoci guadagnato tutti (chi in salute, chi nell'assaporare cibi e bevande che prima faceva solo finta di gustare, chi nel portafoglio semplicemente perché la gente va più volentieri nei locali). Adesso, dopo alcuni anni, anche un altro pezzo d'Europa ci da ragione e, da ieri, provvedimento antifumo analogo al nostro è stato adottato il Francia e in gran parte della Germania! Finalemente anche Bistrot e Birrerie sono state liberate da quella fitta "nebbia" che si impregnava ovunque!

mercoledì 2 gennaio 2008

Quelle costose parabole

Torniamo a parlare di Birmania.
Proprio quando stavamo per dimenticarcene tutti, ecco che Paris Hilton, in un unico momento di lucidità, ha deciso di usare la sua popolarità per una raccolta fondi destinata a questo popolo.
Una notizia meno bella ci giunge invece proprio dal Myanmar (nome scelto dai militari nell'89); la giunta militare ha deciso di aumentare il canone per la parabola dagli attuali 5 dollari agli 800 richiesti dal primo gennaio di quest'anno. Per fare un paragone, sappiate che il Pil procapite in questa nazione è di poco superiore ai 1600 $! Ovviamente sono state previste pene severissime per chi non rispettasse questo balzello alla libertà. La mossa tende decisamente a limitare ulteriormente la possibilità di avere notizie provenienti da canali diversi da quelli governativi e riuscire così a dominare ancor meglio la popolazione. Non abbassiamo la guardia; le dittature sono sempre dietro l'angolo.
Concludo con una nota molto negativa per il Corriere e la Repubblica che, nei loro siti internet, non fanno, in questo momento, alcun cenno a un fatto così grave, mentre preferiscono dar spazio a notizie probabilmente per loro più interessanti come l'oroscopo o la "lite" fra Egitto e Israele scoppiata a causa della danza de ventre o ancora il calendario degli agricoltori o il conto in banca di JonnyDeph... Viva l'informazione libera...

Trentemoller, Miss You

Perché non esiste solo il pop. E anche generi come la musica elettronica possono raggiungere livelli decisamente interessanti!