martedì 22 gennaio 2008

Rimorsi rimpianti


Niente rimorsi e niente rimpianti. Devo dimenticare entrambe queste parole. Non devono più far parte della mia vita. Quel che è fatto è fatto, ogni lasciata è persa. Basta! Da oggi si pensa solo al domani, che per pensare a quel che è stato di tempo ce ne sarà. Guardare avanti a testa bassa e prefiggersi degli obbiettivi. E se non si riescono a raggiungere, almeno avvicinarsi il più possibile. Basta andare al seguito, basta essere in balia degli avvenimenti. E' ora di prendere in mano la mia vita una volta per tutte. Non aspettare che gli altri mi vengano incontro, non aspettare che gli altri facciano o parlino per me.

Questi ultimi anni mi hanno visto abbandonarmi troppo all'abitudine, al lasciar correre. Mi hanno visto aspettare sempre qualcuno o qualcosa... Prima un aiuto mai trovato (e difficilmente cercato), poi un'amica per me rimasta il erasmus per sempre. E intanto il mondo intorno a me corre a velocità folli. Ora è il momento di allungare le braccia e aggrapparsi con tutta la forza che ho a quel treno che passa poche volte nella vita. Non sarà "alta velocità", ma posso comunque andare lontano.

Ci devo almeno provare, me lo devo!

Nessun commento: