martedì 22 gennaio 2008

Una parola al giorno: "Etorogenesi dei fini"


Ok, non è una parola... Però è comunque difficile! ;-)
Analizzando questa frase troviamo la parola eterogenesi, che già da sola può mettere in difficoltà, il cui significato è "teoria evoluzionistica secondo cui gli organismi si evolvono in modo discontinuo". Riferendoci noi non a organismi, ma a idee (fini), si può capire come ci si stia riferendo a come ad esempio una nostra azione può portare a conseguenze diverse da quelle a cui noi pensavamo. Un po' come dire che "la strada per l'inferno è lastricata di buoni propositi", ovvero le azioni da noi svolte, mirate a voler fare del bene, hanno portato a tutt'altro risultato. Pensate ad esempio al sistema di "esportazione della democrazia" da parte di Bush: è evidente come l'intento "lodevole" di portare la libertà agli Irakeni abbia in realtà sortito tutt'altro effetto destabilizzando ulteriormente una zona già di per se difficile come è quella del medio oriente.

...Personalmente spero di non dover utilizzare questa frase collegata a quel che ho passato ieri sera...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

si, certo..: "Bush ha destabilizzato una zona..." ma si dovrebbe anche dire che ha portato una guerra in un paese pacifico. Che sono morte solo tra gli iracheni centinaia di migliaia di persone creando genitori addolorati, bambini orfani, mutilati, famiglie distrutte, cittá sconvolte. Non basteranno cento anni per ricostruire il tessuto sociale del povero, compianto Irak.
Questa responsabilitá ce la portiamo a dosso tutti...

Steid ha detto...

Sì, certo. La penso allo stesso modo. Diciamo che non volevo andare troppo sullo specifico e fermarmi a una considerazione generale...
In ogni caso ti do pienamente ragione.