venerdì 8 febbraio 2008

CremeDelì

Ovvero "la dimostrazione della volubilità delle donne".
Avete presente la pubblicità del "CremeDelìcremedelì", quel dessert cameo che rasserena l'animo della bella ragazza di turno al punto di decidersi a volersi sposare? Personalmente ho due ipotesi: o all'interno della confezione la mammina ha nascosto qualche psicofarmaco o siero che modifica la volontà della persona, e in questo caso dimostrerebbe la sadicità della signora che non vede l'ora che a preoccuparsi del mantenimento della figliola sia il primo malcapitato di turno, o la ragazza presenta di suo gravi problemi di sdoppiamento della personalità! Insomma, un attimo prima sembra che fosse appena stata violentata e il secondo dopo decide che è il momento di sposarsi con quel farabutto!
In realtà potrebbe starci anche una terza ipotesi, ovvero che la ragazza soffre della sindrome di Stoccolma e adesso non riesce a stare lontana dal proprio aguzzino. In ogni caso ci sarebbe la necessità di un tempestivo intervento psichiatrico. Invece se ne stanno tutti sorridenti seduti sul divano perché l'importante sono le apparenze. Diventeranno sicuramente una bellissima famigliola. Magari si trasferiranno in un mulino bianco dove le galline depongono le uova in mezzo al grano e alle mucche che pascolano...

Nessun commento: