giovedì 17 aprile 2008

Sono contento!

Oggi ho dato l'esame di architettura tecnica. Non avete idea di che soddisfazione sia passarlo al primo colpo (dopo aver passato al primo colpo anche tutte le prove parziali, quando gli altri a fatica riescono a farne passare la metà) e per giunta prendendo 30! Cavoli, è il mio primo (e decisamente ultimo) trenta! Sto galleggiando a qualche centimetro dal suolo e tutto sommato mi è costato meno fatica di altri esami che hanno avuto ben altri risultati... Diciamo che il modellino è stato determinante e devo ringraziare Anna per la grossa mano che mi ha dato. Adesso non metto foto del fantomatico modellino di cui avete già potuto vedere alcune foto del "work in progress" solo perché sono un po' stanco e non mi va di collegare la fotocamera o il cellulare al computer. Questa sera, nonostante la stanchezza avevo voglia di uscire un po' a "festeggiare"; visto che non c'è nessuno, magari colonizzo il divano e vado a prendermi un film, di politica da qualche giorno non mi va di sentir parlare...
E ora andiamo avanti.
:-)

sabato 12 aprile 2008

In Europa

Vi prego, guardatelo tutto fino alla fine! Tutto ciò è successo davvero, ma in Italia eravamo impegnati ad occuparci delle papere che avevano fatto il nido sul marciapiede davanti al pentagono...
Non perdetevi la faccia basita di Prodi (e le risate degli altri eurodeputati) durante lo sproloquio del berlusca...



Ed ora la mia dichiarazione di voto: il mio voto è per "Italia dei Valori" e personalmente spero che Di Pietro diventi ministro della giustizia. E chissà che i soliti furbetti inizino a farsela un po' sotto.



Modellino



Finalmente il modellino inizia a prendere un po' di forma! Le dimensioni delle pareti curve che chiudono la sala stanno venendo abbastanza bene e, adesso che ho capito come farle sono riuscito ad abbassare il tempo di realizzazione di una di esse da 2 ore a mezz'ora scarsa! E' una bella soddisfazione perdere tempo su sto "coso" perché vedo che quello che avevo disegnato e progettato ha proprio le proporzioni che avevo in mente e anche gli spazi interni degli ambienti è quella che volevo! Bello bello. ;-)

Annuncio

Visto che in queste 24 ore finalmente i nostri cari politici devono starsene con la bocca chiusa, mi piacerebbe poter violare io questo silenzio preelettorale. Quindi, se qualcuno di voi volesse fare un appello per questo o quel politico, sarò brl lieto di pubblicarlo. Se faccio a tempo vorrei pubblicare il mio entro mezzogiorno.

Le cose importanti in campagna elettorale

Copio pari pari un articolo del corriere, perché ogni tanto scrivono bene anche lì...

"Riassumiamo, alla rinfusa, per cercare di capire e perché purtroppo fa ridere. Durante questa campagna elettorale, la candidata premier Daniela Santanchè, portatrice innovativa dei tradizionali valori della destra italiana, parla come in un tradizionale bar italiano; di Berlusconi, che pare la desideri ma lei non gliela «darà mai» (cosa?). L’ex vicepresidente del Senato Cesare Salvi, illustre giurista, candidato nella Sinistra Arcobaleno, parlando di diritti e libertà sessuale si sente in dovere di informare che lui «l’ha fatto in un parco» (cosa?). La capogruppo uscente del Pd Anna Finocchiaro, candidato governatore in Sicilia, una delle donne più autorevoli e dignitose della politica italiana, non si sottrae alle domande sul tipo di mutande preferito (slip). L’ex ministro delle Telecomunicazioni Maurizio Gasparri, An ora Pdl, fa sapere che sotto elezioni «il sesso per un politico diventa veramente una cosa secondaria» (dispiace). E così via.

Sappiamo oramai che il leghista Roberto Maroni predilige la mutandina in cotone mentre il neo Pd Matteo Colaninno è classico in boxer. Hanno cercato di coinvolgerci nell’appassionante dibattito «sono più belle le donne di destra o di sinistra », sono più focose le veltroniane le berlusconiane le bertinottiane o le casiniane, ecc. I tentativi di trasformare questa triste campagna elettorale in un film erotico- casereccio anni Settanta sono stati molti; nell’abulia generale, molti sono riusciti. Anche se è difficile (o preoccupante) individuarne le motivazioni profonde. Diversioni mediatiche consapevoli? Tentativi arrischiati di apparire normali e simpatici? Un marginale impazzimento collettivo, provocato da pulsioni di cui si è collettivamente perso il controllo e influenze ormai difficili da evitare e facilissime da introiettare, dalla tv spazzatura al battutismo continuo del Berlusca? I colpevoli sono molti, comunque.

Ovviamente, ci sono i giornalisti e i conduttori che fanno domande demenziali. Alcuni indagano sulle mutande perché costretti dai capi. Altri vanno sull’osé per essere citati, visti e visibili. Caso principale della campagna 2008 Klaus Davi, comunicatore, anchor di Klauscondicio, serie su YouTube in cui intervista amichevolmente dei candidati. È chez Davi online che Santanchè ha cominciato a parlare di darla e non darla per far carriera e ha ripetuto che gli ex amici di An hanno «palle di velluto». È sempre lì, l’altro ieri, che il Salvi è stato chiamato a scegliere tra sex appeal di destra e di sinistra. Incalzato da Davi, invece di rispondergli «ma veda un po’ lei», «ma cerchi di farmi domande sensate», «sono un uomo felice, ho una moglie di sinistra che a volte per cambiare si traveste da Mara Carfagna», ha tentato di destreggiarsi e gli è andata malissimo. È finito sulle agenzie come sostenitore della superiorità sessuale delle donne di sinistra. In realtà era solo una domanda di Davi, e Salvi aveva fatto melina.

In realtà tutto partiva da una battuta sulle donne di destra «sicuramente più belle di quelle di sinistra, loro non hanno gusto neppure su questo». La battuta è di Berlusconi, va da sé. Ormai storico creatore di agende e non-agende politiche, trascinatore del costume nazionale, deve avere occultamente (ma anche non) persuaso altri candidati a parlare di donne e sesso con scioltezza. E poi c’è il fenomeno Santanchè. Donna tosta e scenografica, da settimane pone il dilemma «darla o non darla» al centro del dibattito politico. Se ne sentiva il bisogno. Intanto, di passaggio in Italia per promuovere i loro film, gli attori americani George Clooney e Jodie Foster rifiutavano domande personali; Clooney parlava addirittura di politica (no, non si può votare Clooney, ragazze e ragazzi; è consentito solo farci su battutoni, ma non in pubblico, ognuno nel proprio bar, volendo)."

giovedì 10 aprile 2008

myLife

Salve a tutti! Ecco un po' di aggiornamenti dalla mia vita.
L'altro giorno ho finito di disegnare il progetto di una recinzione. Se dovesse andare bene significherebbe dare una bella ventata fresca alle mie finanze. Continuando il discorso "money" domani mattina lavorerò in centro: farò il tecnico audio per il "comizio-conferenza-happyhour o quel che sarà" di Pierferdinando Casini. Possiamo dire che finalmente anch'io guadagno qualcosa da questa campagna elettorale. E restando in clima di campagna elettorale forse ho deciso per chi voterò. Come al solito è stata più che altro una scelta al contrario: ho scartato chi non volevo votare e... bhe si sono salvati davvero in pochi...
Poi,
sto facendo un modellino della sala espositiva progettata per un esame dell'università: il professore ha aggiunto una data per metà mese e ho deciso che devo farcela a sfruttarla.
In generale direi che le cose mi stanno andando abbastanza bene e i presupposti perchè continui così ci sono quasi tutti.

Serata

Ieri sera sono stato incastrato in una riunione del consiglio parrocchiale... Non ci siamo... Ho detto tre volte di no, che non volevo partecipare a questo "gruppetto", sono andato solo perché mi è stato chiesto di presenziare ieri sera e invece il parroco mi ha tirato un colpo basso presentandomi con tutti i crismi dell'ufficialità come responsabile degli animatori giovani... Ruolo peggiore non se lo poteva inventare. Io con i gruppo giovani e soprattutto con l'unico animatore di questo gruppo ho davvero ben poco a che fare. Al massimo posso essere rappresentativo di me stesso, ma non ho alcuna intenzione di esserlo. In giornata dovrò cercare di parlare con il don cercando di fargli capire per l'ennesima volta che se dovessi restare lì dentro gli creerò un sacco di problemi (aspettate solo che mi presenti il bilancio da approvare...)
Ora vi saluto perché, come vi accennavo ieri, devo andare andare a lavorare e, visto il tempo e il luogo, sarò costretto a spostarmi in autobus. Buona giornata a tutti!

mercoledì 9 aprile 2008

25 Aprile

Visto che il 25 è festa e che sicuramente sarà una splendida giornata di sole quasi estiva, con Alice pensavo che si potrebbe trovarci su un argine in zona "cave del Brenta" (lo so è un po' generico, ma non mi viene in mente nessuna località degna di nota se non Piazzola) per fare un pic-nic e passare la giornata. Per chi fosse interessato si faccia vivo!
Qui sotto la mappa della zona.

martedì 8 aprile 2008

Ce l'ho fatta?

Forse oggi sono riuscito a eliminare la finestra malefica che cercava di installare un "simpatico" spireware sul vostro computer. Fatemi sapere se è scomparsa anche dal vostro schermo! Presto dovrei (speriamo) finire il plastico che tanto tempo mi sta portando via costringendomi a un forzato allontanamento dal blog. Ci sentiamo presto!

lunedì 7 aprile 2008

Qualità cinese...


La Cina è un Paese enorme con più ombre che luci e che si impone nel mondo con prodotti di basso prezzo ma infima qualità. Le tante ombre del repubblica cinese stanno uscendo sempre più anche grazie alle manifestazioni di protesta, contro la repressione dei diritti umani, durante il viaggio della fiaccola olimpica. Personalmente sono contento di queste manifestazioni ma quello che volevo segnalare in questo post un po' maligno (ihihih) è la qualità dei prodotti cinesi. Proprio in questi giorni la fiaccola olimpica "made in china" ha dimostrato di essere un degno prodotto di questo paese spegnendosi durante la sua corsa verso Pechino. Come dire, se le magliette si restringono, si stingono e perdono i fili, se i giocattoli rischiano di essere fatti con plastiche tossiche e inadatte ai bambini, anche la fiaccola non ha saputo resistere il tempo di un pezzetto di tragitto.
Mi fa venire in mente quando, per le olimpiadi inverali di Torino, la fiaccola è passata vicino a casa mia -con un ritardo di un'oretta per via del traffico dovuto alla viabilità di Padova est e a una manifestazione sindacale (miscela esplosiva)- potendo notare come la fiaccola faccia davvero poca strada e venga cambiata ad ogni tedoforo...

Auguri a...

Oggi compiono gli Anni
Chiappa
Serena

mia zia Carla

e all'incirca altre 20 milioni di persone!

A tutte loro tantissimi AUGURI!



Un voto in più



Elezioni tristissime in cui non si può scegliere neanche chi vorremmo fosse eletto. Siamo trattati come degli analfabeti che devono limitarsi a confermare il potere dei partiti con una croce su un disegnino. Cerchiamo di scegliere il disegnino giusto per far si che anche questa cosa possa cambiare...

domenica 6 aprile 2008

Helpless When She Smiles

Canzone molto carina e orecchiabile. Classco pop melodico degli anni '90 (il periodo d'oro di queste boyband). Col secondo singolo tratto dal loro ultimo album i Backstreetboys fanno centro e tornano a essere quelli che erano.



Prossimamente dovrebbe arrivare il loro terzo singolo tratto da "Unbreakable": Everything But Mine.

Ubuntu: primo approccio


Ragazzi, sto installando UBUNTU sul vecchio Pentium 2 di casa, e non è per niente male! Il problema è che il disco rigido è ormai semidistrutto... Speriamo di farcela...

sabato 5 aprile 2008

Cani intelligenti

Questo cane avrà visto tante volte la mamma chiudere i cassetti che il bambino cercava di aprire che ha imparato a farlo anche lui!
Splendidi animali!

mercoledì 2 aprile 2008

Tempo di concentrazione: 3 secondi

Prima di pranzo.
Mamma: "Stefano, per favore vai giù a prendere il prezzemolo."
Quanto tempo ci sarà voluto per pronunciare questa frase? quattro secondi?
Bene: un minuto dopo ero là che chiedevo: "cosa dovevo prenderti? Salvia o basilico?..."
Il quarto secondo di richiesta non è arrivato al cervello...