venerdì 9 maggio 2008

Come vento primaverile


Oggi sono un po' come il vento a primavera: tu cerchi di far volare il tuo bel aquilone fatto con la carta dell'uovo di pasqua e sul più bello che riesci a fargli prendere un po' di quota lui gira e te lo fa finire sui cavi del telefono, oppure sparisce. Ecco, sono un po' evanescente; decido mille programmi e per mille volte cambio e modifico i miei pensieri... Adesso sono un attimo in difficoltà: troppi cambiamenti = non saper più da che parte girarsi e come organizzare al meglio il pochissimo tempo a disposizione... Cioè, vado a far la spesa o ci vado domani e adesso vado all'Ikea? Sistemo i pattini (ma per quello forse dovrei andar a far prima la spesa) o mi metto a studiare? Oppure finisco di vangare l'orto... Mi metto a pulire il salotto da bravo omino di casa oppure quello lo faccio domani che sennò è inutile?

...Vado a provar a far qualcosa. ;-)

Nessun commento: