giovedì 8 maggio 2008

Sogni di un futuro che non c'è

Avete mai sognato di andare ad abitare con dei vostri amici in una grande casa dove ognuno avrebbe avuto sia i suoi spazi sia molti spazi condivisi? Una sorta di condominio con una grande sala da pranzo centrale, dove poter ricreare quell'ambiente leggero e familiare tipico del telefilm "Friends"?
Vicino a casa mia c'era una villa diroccata su tre piani. In me e nei miei amici ha sempre stimolato questo tipo di pensiero, soprattutto quando andavo alle medie. Ognuno di noi avrebbe curato una parte del progetto di sistemazione e la vita, fra di noi, sarebbe stata sicuramente più divertente che non ognuno per conto proprio.
Purtroppo, proprio in questi giorni, la villa è stata abbattuta e con lei è caduto anche il sogno di questa casa comune. A dir la verità la vita ha riservato a noi sognatori un futuro già da tempo separato ma, in fondo, quelle mura erano un po' un'ancora con quelle persone che ora non ci sono più e che ora sono davvero solo un bel ricordo.

Un altro motivo per andare avanti e non guardare troppo indietro.

Nessun commento: