mercoledì 10 dicembre 2008

Tempo per…

Natale si avvicina e io sto andando un po’ fuori giri. Pace, passerà, mi ripiglierò presto. Mi piacerebbe passare più Tempo con le persone che sento vicine e invece, spesso, ho l’impressione che quel poco tempo, invece sia solamente uno stare nello stesso luogo, senza una reale empatia, senza un ritrovarsi sincero e, per certi versi, impegnativo. E si torna così sempre al punto di partenza: quand’è che imparerò a gestire il tempo? Quand’è che ci sarà del vero tempo per me e per gli altri?

Manco completamente di sincronia con chi mi circonda: quando vorrei e potrei io, non possono gli altri e viceversa. E al solito non è giusto organizzare la propria vita in funzione degli altri, ma neanche chiedere agli altri di far ciò! Allora come se ne esce? Si mette un punto alla propria vita attuale e si riparte da una pagina vuota? Si insiste ancora? E fino a che punto è giusto insistere, e quante volte è giusto ripartire?...

Mistero.

Nessun commento: