lunedì 30 novembre 2009

Chiuso a tempo indeterminato

Qui sopra c'è una frase: "finché non si intasa lo scarico". Ecco oggi mi sento come se si fosse intasato lo scarico e voi sapete bene quanto tempo ci potrebbe mettere un idraulico a venirmi in soccorso. Nell'ultima settimana ho raggiunto un livello di "catastrofi" personali tale da farmi decidere di rimettere i piedi per terra e andare avanti come un bulldozer nel disperato tentativo di ripristinare un po' d'ordine. Ci vorrà tempo e molte incazzature. Stamattina poi, una mail di "big G" mi informava della disattivazione del mio account di adsense, ovvero quel servizio che mi permetteva di guadagnare qualche euro (parliamo di pochissimi spiccioli, ma sempre meglio di niente) che mi incentivava ad aggiornare il blog.
La misura è dunque piena, lo scarico si è intasato, non ho più voglia di contare prima di parlare, non ho più voglia di scrivere. Quindi come lo avevo aperto due anni e mezzo fa (per la bellezza di oltre 880 post scritti per quasi uno al giorno), ora gli stacco la spina.
Saluto chi ha avuto la pazienza di leggere queste pagine.

domenica 29 novembre 2009

Pausa Week end

Fine.
Finalmente è finita questa settimana infernale. Un altro giorno non l'avrei retto!
Multe, tessera della biblioteca persa, corsi saltati, orari sballati, tosse dilagante (ormai credo di avere il tifo), e cose anche peggiori che mi hanno fatto stare in pensiero fino all'ultimo e preferisco non raccontarvi, possono finalmente essere archiviate. Ora non resta che congratularmi con Giulia e Alessandra per la laurea (ma quando sarà il mio turno?) e dormirci su per ricaricare le pile e poter ripartire con un po' di serenità in corpo. Buon week end a tutti.

lunedì 23 novembre 2009

Da dimenticare

Oggi ho battuto un nuovo record: dentro l'enciclopedia, alla voce Lunedì nero, trovate una mia foto! Oggi è stato proprio un pessimo inizio di settimana con una sequenza di eventi negativi con pochi precedenti.
Diciamo che il lunedì inizia alla mezzanotte di domenica. Quindi il mio lunedì è iniziato con me che lavoravo al computer a una variazione di un progetto di cui non tornava niente. A l'una e mezza mi sono arreso concedendo al laptop qualche ora di riposo. Giusto qualche ora, perché stamattina la sveglia ha suonato e ho ripreso da dove mi ero fermato (ovvero dalla resa). Passano poche ore e devo abbandonare il mio impegno per andare a lezione (dove tra l'altro non ho capito niente per via del sonno). Di solito il lunedì e il martedì, per via degli orari, del traffico, della congiunzione astrale e altre amenità simili mi muovo in autobus conscio che non avrei trovato parcheggio nel raggio di alcuni chilometri dalla mia destinazione, ma oggi, finita lezione dovevo trasferirmi fuori città di corsa, per cui non potevo affidarmi al trasporto pubblico. Ovviamente non ho trovato parcheggio e ho incastrato la pandina in un pezzetto di strada dove sicuramente non dava fastidio a nessuno (altrimenti non l'avrei certo abbandonata là). Ciò nonostante proprio oggi, benché sembrava che dovesse piovere da un momento all'altro, i vigili devono aver sentito prurito alle chiappe e devono aver deciso che non doveva essere una cattiva idea sgranchire le gambe con l'ovvio risultato che al mio ritorno, sotto il tergicristallo, ho trovato un simpatico foglietto giallo.
Evitando di far squarciare il cielo ho ripreso la mia corsa verso la destinazione successiva dove, una volta arrivato, ho potuto constatare che le prese in giro per oggi erano ben lungi dal finire: tutto ciò che dovevo fare a 30Km da casa, potevo farlo comodamente a 200m dalla suddetta. Non è abbastanza? Allora mettiamoci il frettoloso ritorno al lavoro al computer ritardato per un falso incidente in tangenziale che mi ha tenuto fermo una mezz'ora e il fatto che all'appuntamento di lavoro successivo sono arrivato con altrettanto ritardo perché mi hanno chiuso una strada e che la cena di stasera mi ha fatto veramente schifo (ragazzi: evitate le piadine con lenticchie, mozzarella e pesto alla genovese) e che adesso sono di nuovo qui a smanettare su questi cavolo di disegni. E poi c'è un papiro di laurea da completare e la gente intorno a me sembra completamente rimbambita e non ha nessuno con cui sfogarmi in maniera fisica (ho voglia di spaccare la testa a qualcuno!!!).
Non mi resta che pregare che domani riesca a recuperare un po' di equilibrio mentale altrimenti sarà bene che qualsiasi genere di essere vivente mi stia a distanza di sicurezza. Sono davvero al limite!!!!!!

mercoledì 11 novembre 2009

Scatto di uno spazio recuperato



Questa foto di qualità infima fatta col cellulare testimonia il recupero di uno spazio per la città.
Stiamo parlando dell'antico porto di epoca romana al Portello, zona di istituti universitari della città di Padova. E' bello vedere questi spazi che tornano ad essere patrimonio di tutti, in più si crea uno spazio dove poter prendere un po' di sole durante la pausa fra le lezioni.


giovedì 5 novembre 2009

La fatica di far nulla

Questi ultimi due giorni sono stati "difficili".
Ieri mi sono beccato quattro riunioni fra tardo pomeriggio e serata col risultato che più parlavo, più mi rendevo conto che i discorsi che facevo finivano con l'impegnare me medesimo sempre di più.
Oggi la giornata è iniziata con ricerche impossibili di libri inesistenti in quasi tutte le biblioteche padovane: per ora sono riuscito ad evitare di andare anche in quella del seminario. Nel pomeriggio invece sono stato assalito dalla classica voglia di far niente col risultato che la pagina del quaderno è rimasta la stessa per diverse ore ed ora son qua, un po' amareggiato perché mi sembra che tutto stia diventando pesante e insostenibile. Ma probabilmente è solo la stanchezza dovuta al fatto che si sta avvicinando il fine settimana.
E domani si va al corso di bioarchitettura: questo giro l'argomento è l'inquinamento elettromagnetico e da domani sera farò una testa tanto a tutti quelli che incontrerò parlandogli di questo argomento come una persona qualunque potrebbe disquisire sul tempo...

Questa settimana sono riuscito a fare un salto anche alla mostra su Zaha Hadid, quindi nei prossimi giorni posterò sicuramente un mio commento e qualche foto!

Nel frattempo vi ricordo che sto ancora aspettando i vostri suggerimenti su Mantova! Fatevi sentire!!!

mercoledì 4 novembre 2009

lunedì 2 novembre 2009

Gita a Mantova


Fra un paio di settimane vorrei fare un salto a Mantova.
Sicuramente sarà una domenica e non ho ancora scelto l'itinerario preciso. Volevo chiedere a chi è dall'altra parte del monitor se mi consiglia qualcosa di simpatico e/o originale che si possa aggiungere al classico giro "palazzo te, palazzo ducale, camera degli sposi e chiesa di S. Andrea". Avete qualche aneddoto carino che possa raccontare a chi verrà in gita con me? Ci sono dei panorami imperdibili? Cosa mi consigliate per un eventuale spuntino veloce (ed economico) a pranzo?
Grazie anticipatamente a tutti quelli che mi daranno informazioni utili! :-D

1 Novembre: prove tecniche di festività natalizie

Si dice che ci si ritrova tutti solo ai matrimoni e ai funerali, per quel che riguarda la mia famiglia, questo vale anche per la giornata appena passata: a casa mia il primo novembre è sempre una festa.
E' una tradizione che funziona così: nel primo pomeriggio la messa in cimitero raccoglie tutti, anche quei parenti che abitano lontano e per questo non vedi mai. Alla fine della celebrazione inizia il cerimoniale dei saluti con i classici commenti: "ma che bene che stai, ma che grande che sei, e l'università? E la morosa?", segue l'immancabile invito da parte di mia madre a casa nostra dove "casualmente" sono pronti dolci, bottiglie di vino, biscotti alla marmellata, frutta secca di ogni genere e le immancabili castagne. Non di rado capita che sempre "casualmente" qualche zia abbia in macchina giusto una crostata di mele che completerà la tavola. E' un bel momento perché si respira quell'aria familiare che solo poche occasioni, come la mia tradizionale cioccolata di mezzanotte o il pranzo di Natale, rendono così viva.
Il primo novembre è un giorno che mi porta sempre un po' di magia, una specie di campanellino che mi ricorda che ho proprio una bella Famiglia.

sabato 31 ottobre 2009

Positivo e Propositivo!


Da un paio di settimane mi sto impegnando in questa rincorsa alla positività, una sorta di giochetto dove lo scopo è quello di cercare di essere più attivo e vedere le cose più positivamente.
No, non sono impazzito tutto su un colpo, e ancora non credo al nano malefico quando dice che la crisi è passata, ma nel vivere quotidiano non si hanno molti vantaggi a lamentarsi e basta; quindi al bando tutti i pensieri negativi, una buona dose di realismo e quando penso che la situazione non sta virando verso la direzione giusta, cerco di attivarmi per "raddrizzarla" permettendomi una visione più positiva. Una sorta di "aiutati che il ciel ti aiuta" dove il sorriso e l'iniziativa rivolta al bene comune la fanno da padrona.
Devo confidarvi che la cosa sembra funzionare e mi fa sentire più rilassato. Certo sono stato aiutato da giornate di sole non indifferenti che influiscono sul mio umore in maniera incisiva, ma sono convinto che quel mezzo sorriso che ogni tanto mi stampo sulla faccia non sia dovuto solo a quello!
Certo è che male non fa e allora non vale la pena rodersi il fegato per niente.
...E dalla settimana prossima si va a nuotare!

Julie & Julia

Il progetto Julie/Julia: 365 giorni, 524 ricette. Tutte da provare.
Se non sapete come passare una serata e vi piace la buona cucina, questo potrebbe essere il film che fa al caso vostro.
Questa commedia racconta di una ragazza che scopre la vita di una ex segretaria governativa, diventata poi grande chef attraverso il suo libro di cucina che le cambierà la vita.


Gradevole sia nella storia che nella narrazione, questo film si merita un bel 8,5!

martedì 13 ottobre 2009

Azzurro

Cielo azzurro limpido limpido. Fa fresco e tira anche un po' di venticello, ma come si fa a resistere alla tentazione di uscire e fare un giro? Lo so, stasera sarò pieno di raffreddore, ma intanto voglio gustarmi la giornata e appena finisco di scrivere me ne vado via!
Sono proprio contento di questi ultimi giorni; un po' alla volta mi sembra che le cose seguano un loro corso e che tutto sia più giusto. Ovvio che non mi faccio troppe illusioni che tanto, presto, arriverà una "tavanata" pazzesca innescata proprio dalle decisioni che sto prendendo! Sono cosciente del fatto che diventerò pazzo a gestire tutti gli impegni che mi sto prendendo e alla fine butterò irrimediabilmente tutto nel cesso, ma per adesso voglio essere contento di essermi iscritto al corso di certificazione energetica e a quello di bioedilizia, sono contento di aver deciso di andare a nuotare nei prossimi giorni, anche se l'orario è quello della pausa pranzo. Sono contento di aver passato la serata di ieri a vedere Baaria (tra l'altro lo consiglio; non pensavo che un film di 2,45 ore sarebbe scivolato via così veloce). Sono contento di essere quasi (il condizionale è ancora d'obbligo) riuscito a organizzare 3 giorni in Francia a dicembre e sono contento anche delle lezioni che sto seguendo all'università!
Ora però lasciatemi andare a sfruttare la frizzantezza dell'aria che vedo cullare gli alberi fuori dalla finestra.
Ciao!!!

sabato 10 ottobre 2009

2 video a caso

Vista la mia latitanza pubblico questi due video per me molto carini. Mi piacerebbe avere una scala come quella del primo video!


In quest'altro video, invece, possiamo ammirare l'abilità di queste due ragazze nei muovere quei bicchieri. Devo provarci...

sabato 26 settembre 2009

Nuova campagna pubblicitaria “Corby”

Il Samsun Corby è un buon cellulare per rimanere in contatto col mondo dei social networks e organizzare così esilaranti guerre? Sembrerebbe proprio di sì stando a questo video!

giovedì 24 settembre 2009

Babooshka - Kate Bush

Ogni tanto anche X Factor serve. In questo caso serve per farmi rivalutare alcune canzoni degli anni '80. Qui vi propongo due video di Babooshka, prima la versione originale di Kate Bush, poi la versione delle belle e brave Yavanna. E guai a chi prova a dire che non sono brave! ;-)


lunedì 14 settembre 2009

Appunti di previaggio

Iniziamo con i ringraziamenti.
Grazie per gli Auguri a (in rigoroso ordine cronologico):
Alice (mezzanotte spaccata), Susj e Martina (sempre a mezzanotte, ma di persona), Angela, Tania, Giacomo, Fufa, Giulia e Fabio (contemporanei), Alberto Zaggia, le zie e gli zii (Paola, Renata, Gastone, Carla), sorelle cognati e nipoti, il parroco (!?), Claudia, Ma' e Pa' (dalla montagna), Anna del karaoke (a proposito: per chi volesse giovedì prossimo si esibisce con i Fakina a Carpanedo), Cristina, Alice, Anna, Elisa, Elena, Maddina e Davide, Stefano (Speck), Claudia, Alessia e Bosa, Francesca, Roberto, Alessandra, Diego e mia Carla che si è ricordata un pelino in ritardo (dopo aver visto al tg le torri gemelle venir giù...).
Come al solito bel tempo per tutta la giornata ma, ad appena tre giorni di distanza si può dire che l'estate sia finita. Da questa notte pioggia battente e freddo hanno invaso il giardino arrivandomi fino alla testa.
E con la fine dell'estate bisogna assolutamente fare programmi per le nuove avventure che si dovranno affrontare.
Come in un viaggio bisogna pianificare bene l'itinerario, prenotare per tempo, informarsi, fare i documenti necessari e preparare la valigia, così nella vita di tutti i giorni bisogna iniziare a muoversi per tempo pensando a quel che si vuol fare. Per adesso il mio viaggio è sempre lo stesso e consiste nello studio. Spero che presto l'itinerario possa cambiare!

venerdì 11 settembre 2009

tante candeline

E con questo sono 25!
Fatemi gli auguri! ;-)

Punta della dogana

In questo splendido video è possibile vedere i lavori effettuati a "punta della dogana" a Venezia. Questo spazio è stato finalmente restituito alla città grazie al progetto di Tadao Ando che ha saputo valorizzare mattoni, legno e cemento per la creazione di questo nuovo spazio espositivo affidato alla gestione della fondazione Pinault.

martedì 8 settembre 2009

Mike non c'è più


Ci lascia oggi chi ha fatto la televisione.
E' scomparso oggi Mike Bongiorno. Non resta che dedicargli un pensiero e un ringraziamento per aver regalato a tutti gli italiani programmi adatti a tutta la famiglia e mai volgari.
Per adesso, in tv, l'unico ricordo è stato quella di Rita Dalla Chiesa.

venerdì 4 settembre 2009

Noemi e Fiorella Mannoia

Ecco il novo singolo di Noemi (anche se vista la prevalenza della Mannoia sembrerebbe il suo singolo).
La canzone per me è molto bella, perfettamente nelle corde di entrambe le cantanti.
Voto: 9

La faccia come il cu..

Sarei curioso di vedere se adesso qualcuno della maggioranza parlamentare (perché non posso credere che sia la maggioranza del paese) avrà il coraggio di dire che queste cose Berlusconi non le ha mai dette.
Quest'uomo mi fa sempre più orrore!

giovedì 3 settembre 2009

Biscotti e facebook

E' tornato il caldo. L'ultimo temporale ha dato sollievo giusto per due giorni ed ora le temperature riprendono a salire insieme all'umidità. Io sto provando a prepararmi per gli esami di settembre e intanto penso che fra una settimana sarà il mio compleanno e che mi piacerebbe trovarmi con gli amici per festeggiare, ma anche loro sono presi nello studio o hanno altro per la testa.
Poi penso che domani ho un esame, e mentre lo penso sto a giocare con quel maledettissimo "Pet Society" su facebook! Mangio un biscotto fatto in casa, un momento per assaporare la marmellata dentro la pastafrolla e mi rimetto a... ...studiare? Magari: finisco di nuovo davanti al computer a perder tempo prezioso, anzi, preziosissimo!
In più mi giungono notizie di un esame di architettura tecnica al limite dell'immaginabile e mi deprimo al pensiero che al prossimo appello ci sarò anch'io!
Fra le mail arrivatemi ce n'è una interesante: sponsorizza un corso di bioarchitettura al quale mi iacerebbe partecipare. Ovviamente si paga...
Se guardo verso il futuro vedo una gran nebbia, se penso al passato ricordo poco e l'impressione è quella di non sapere esattamente come sono finito qui.
Unica consolazione è che se scavo un altro po' trovo il petrolio. Da qui posso solo risalire.

giovedì 27 agosto 2009

Danza della pioggia

Qui fa caldo e c'è rischio pioggia per domenica. Visto che preferirei piovesse ora e restasse bel tempo per il fine settimana, non resta che provare con la danza della pioggia.
Grazie a Upi e Kaneda per aver editato questo video!

La fine di YouTube

Lo sapevo! Prima o poi sarebbe successo!
Google ha trovato il modo di mettere a frutto youtube.
Purtroppo.
Doveva succedere prima o poi, ma diciamoci la verità: abbiamo sempre sperato che "BigG", dall'alto della sua saggezza, evitasse di livellare questo servizio verso il basso, dove troviamo tutta la concorrenza.
Purtroppo, salvo improbabili ripensamenti, saremo sempre più costretti a subirci la pubblicità, non solo con una striscia eliminabile durante la riproduzione del video, ma anche prima della visione stessa, costringendo tutti a vedere la famigliola felice mentre mangia un piatto di penne Barilla!
La cosa è odiosissima e mi fa un gra dispiacere. A questo punto si rende necessario trovare un nuovo servizio che permetta la pubblicazione e la condivisione dei video senza questa insopportabile tortura.

mercoledì 26 agosto 2009

Recensione: S. Darko


Vi ricordate ancora di Donnie Darko? Il film vi era piaciuto? Vi aveva fatto piangere?
Ad alcuni anni di distanza è ora uscito al cinema S. Darko.
La sorella di Donnie, Samantha Darko, ha ormai 17 anni (o 18?) e viaggia per l'america inseguendo il suo sogno di diventare ballerina insieme ad un'amica. A un certo punto però le cose cambiano ed ecco che sembra di assistere al remake del primo film. Trama confusa e banale e troppi riferimenti al primo film che non faranno certamente piacere a chi non lo ha visto fanno risultare il tutto non all'altezza delle aspettative.
In definitiva un film mediocre che niente ha a che fare con Donnie Darko.
Voto: 4,5

lunedì 24 agosto 2009

Malika Aine- Controvento

Dopo essere "morta un po' " durante l'estate, Maika Aiane torna con un "Controvento". La canzone è molto soft e porta in una dimensione di sogno. Sotto il video.

venerdì 21 agosto 2009

Pensieri

E' difficile capire cosa la gente pensa di te.
Ogni cosa che fai, che dici... Magari dici qualcosa per carineria o perché pensi possa essere gradita e il messaggio che viene recepito è tuttaltro.
In genere non mi piace preoccuparmi troppo di queste cose, non mi piace pensare che chi mi sta attorno possa pensare male di me.
Il motivo è semplice: se una persona ti conosce e ti è amica, se stai bene in compagnia di una persona, perché questa dovrebbe far finta di essere tuo amico? Perché dovrebbe pensare "male" di te?
Però alle volte il dubbio viene.
E qualcuno una volta ha detto "a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca".
Ecco che ogni tanto mi piacerebbe sentire dalla voce di queste persone cosa realmente pensano, foss'altro che per migliorarsi bisognerà pure che qualcuno ti dica dove sbagli! Però, magari per "paura" di dire qualcosa di sbalgiato, qualcosa di scorretto o troppo forte, il massimo che riesci a ottenere è un sorriso di circostanza o poco più.

Aproffitto quindi del mio blog per lanciare un appello a chiunque voglia: abbiate il coraggio e la faccia tosta di dirmi ciò che pensate di me. Nel bene e soprattutto nel male, lasciate stare le frasi fatte. Scegliete voi la modalità che preferite: se di persona o per mail, per telefono o con sms.


Niente rancori.

sabato 15 agosto 2009

si riparte da qui

Tornato da qualche giorno al mare, è ora di riprendere contatti con quella parte di mondo che per alcune settimane (o mesi) sparisce del tutto. Di positivo posso annoverare una specie di riconciliazione con persone che non vedevo più da molto tempo con l'intento di stringere un nuovo legame di amicizia basato su fondamenta diverse da quelle che c'erano prima. Auguro a tutti che questo tempo possa essere stato di riposo, in modo da poter affrontare con maggior carica le sfide che la vita decide di donarci!

sabato 8 agosto 2009

sogno di una notte di mezza estate

Il tempo pasa in fretta e quest'anno questa frase sembra ancora più vera. Tante cose sono successe e tante ne succedono prorpio in questi giorni. E ricordarle tutte non è proprio possibile. Per fortuna viene in soccorso il cellulare col quale ho fissato per sempre alcuni momenti. E allora ecco le foto dei fuochi del Redentore a Venezia, quelle del giro in bici in Valsugana, una foto di un pomeriggio con gli amici e un'altra con il camion dei pompieri al centro estivo coi bimbi!
Poi potete vedere una foto del mio ultimo nipote :-)
Per finire ecco alcune foto scattate l'altro giorno: montagna, amici e tanta allegria per giorni fin troppo brevi.
Spero di continuare su questa scia anche se per me l'estate ormai inizia a volgere al termine. Spero di portare il calore di questo sole e delle persone che mi stanno accompagnando in questa fetta di vita dentro per molto tempo!
E chissà che l'autunno prima e l'inverno poi mi aiutino a scoprire nuovi colori, nuove emozioni e nuovi sentimenti.

lunedì 3 agosto 2009

Un anno di gruppo: resoconto economico

Con l'ultima domenica di maggio, ho chiuso le attività del gruppo medie che tengo in parrocchia.
Dopo un anno di sbattimento dove tutto ciò che facevo, insieme agli altri animatori, sembrava lasciare indifferente il mio parroco, il risultato che ho ottenuto è stato che non ci siamo sentiti dire neanche un grazie. Ciò nonostante il sopracitato parroco fa continui riferimenti al fatto che, se ce ne fosse bisogno, basterebbe chiedere a lui per "essere finanziati". Niente di più falso visto che quando sono andato a dirgli che ci saremmo trovati per mangiare una pizza con i ragazzi la sua preoccupazione fu che non gli chiedessimo soldi perché, a suo dire, ne avevamo già chiesti troppi. In quell'occasione pronta fu la mia risposta: "a lei non ho chiesto mai neanche un centesimo!"
Altrettanto eloquente è stata la sua faccia quando, tornati da un week end di conclusione delle attività, ho comunicato che non avrebbe dovuto tirar fuori il portafoglio perché avevamo già coperto tutte le spese (e quelle non coperte erano finite a carico di noi animatori).

L'altro giorno il don ha nuovamente ribadito la sua intenzione di finanziare la formazione degli animatori e quant'altro si renda necessario. Visto che non sono proprio nuovo nel sentir queste dichiarazioni, mi permetto di fare un resoconto approssimativo delle spese da me supportate nell'ultimo anno e di cui non verrò mai risarcito e di quelle che potrei trovarmi a sostenere l'anno prossimo.

L'attività di animazione- formazione con i ragazzi, si è svolta con cadenza quindicinnale nel periodo che va da ottobre a maggio. E' quindi ipotizzabile, in maniera abbastanza realistica, lo svolgimento di circa quindici incontri.
3 tubi di tempera (colori primari, il nero e il bianco non li abbiamo presi per risparmiare...) 20€ c.a
5 cartelloni (1€ l'uno) 5€
sussidi vari (ridotti all'osso che se c'erano cose importanti facevo le fotocopie per gli altri animatori) 20€
pennarelli (scatole mie private) 5€
dolci, bibite, patatine ecc. (per quelle volte che si voleva ricreare anche un momento di convivialità) 20€ c.a
trasporti (leggasi benzina per spostamenti vari) mai fatto il conto per evitare di dare testate al muro, ma possiamo ipotizzare un pieno (per star stretti) 40 € c.a
il tempo speso non ha prezzo!
TOT: 110€ per un gruppo di una dozzina di ragazzi e quattro animatori.

Ora l'anno prossimo si vorrebbe ampliare le attività coinvolgendo i più piccoli (elementari, ipotizzabile un numero di bambini variabile fra i 20 e i 40) e coinvolgendo tre ragazze per animare tale gruppo.

Considerando un periodo di svolgimento simile (quindi sempre una quindicina di incontri per gruppo), le spese sono più che doppie in quanto per i più piccoli diventa importante poter visulizzare maggiormente ciò che si fa (più colori, più cartelloni), poter avere a disposizione materiali diversi per poter diversificare e movimentare le attività (colla, cartoncino, cartone, pennelli, e qualsiasi cosa possa rendersi utile). triplicherebbero le spese per i sussidi perché non si può usare un fascicolo in sette, ne serve almeno uno a testa, quindi 5 (numero di numeri pubblicati in un anno) per 7 (numero animatori) per 3 (prezzo medio del sussidio), uguale 105 €.
usando il precisissimo strumento dello "spannometro" siamo sui 300€ (stando stretti stretti) che da qualche parte dovranno pur uscire senza contare possibili week end, campiscuola o corsi di formazione per gli animatori. Se consideriamo che la totalità degli animatori sono studenti e che la maggior parte degli stessi è minorenne e che sta gratuitamente svolgendo diligentemente e con impegno un servizio alla comunità mi pare sia abbastanza brutto chiedere a loro di cacciare fuori di tasca propria i soldi per quanto non siano cifre da capogiro.

Quel che è certo è che negli ultimi anni spesso mi è capitato di metterceli di tasca mia...
Per fortuna, almeno ho il sostegno morale dei genitori e dei ragazzi che apprezzano quel che si fa con tutti i nostri limiti.

P.S: scusate la grammatica e pure il contenuto del post, questo argomento mi fa troppo arrabbiare per riuscire a scrivere razionalmente.

giovedì 9 luglio 2009

Di nuovo

Heilà! Come va? No, non sono stato ammalato, no, neanche morto e no, le vacanze non le ho fatte (e non so se le farò). Semplicemente avevo tanto (al solito troppo) da studiare e quelle volte che avevo qualcosa da scrivervi mi veniva l'affanno solo a vedere la tastiera del computer. Ovviamente non è ancora finita (altrimenti che divertimento ci sarebbe?). Ciò nonostante inizio a vedere spiragli di tempo che, per quanto minuscoli, mi dovrebbero aiutare non poco.
Fra le notizie che questi giorni avrei voluto commentare c'è la dipartita di Micheal Jackson, il G8 (ma ora preferisco lasciar perdere), la notizia di un ingegnere che ha aggiustato l'aereo con il quale doveva volare e che rischiava di avere un ritardo di oltre sei ore, poi avrei voluto parlarvi anche di una litigata che ho "subito" dimostrando la stupidità di certe persone e che comportarsi sempre bene può essere controproducente (della serie "oltre al danno, la beffa")...
Dal 20, fino alla fine del mese, lavorerò in un centro estivo con bambini dell'asilo e delle elementari. Anche se verrò sfruttato per benino (pagano una miseria) penso che mi divertirò, daltronde i bambini sono proprio belli nella loro mancanza di sovrastrutture. il filo conduttore delle due settimane sarà una storia ambientata prima nell'antico egitto e poi in un bosco pieno di animali parlanti. Se qualcuno avesse idee per giochi a tema fatevi sentire!!!

venerdì 26 giugno 2009

Sempre meno libertà

Riporto pari pari dal sito della Camera dei Deputati le finalità della nuova proposta di legge "Nuove disposizioni per la tutela del diritto all'oblio su internet in favore delle persone già sottoposte a indagini o imputate in un processo penale". Al solito siamo di fronte a una proposta aberrante fatta per limitare la possibilità di ricercare informazioni su persone. Il tutto ovviamente per nascondere meglio i farabutti...

"Onorevoli Colleghi! - La presente proposta di legge è finalizzata a riconoscere ai cittadini, già sottoposti a processo penale, il cosiddetto «diritto all'oblio» su internet, cioè la garanzia che - decorso un certo lasso temporale - le informazioni (immagini e dati) riguardanti i propri trascorsi giudiziari non siano più direttamente attingibili da chiunque.
Prima della nascita di internet, l'eco delle vicende giudiziarie di una persona imputata in un processo penale finiva per esaurirsi in tempi accettabili, finché non si fosse spento nella stampa locale e nazionale l'interesse per quel determinato fatto di cronaca. Oggi, invece, qualsiasi fatto può essere destinato a restare perennemente in rete prima di una cancellazione o di una modifica da parte del gestore del sito web.
Spesso, anche a distanza di anni da una sentenza penale, molte informazioni presenti su pagine internet (mai aggiornate o rimosse) continuano a proiettare un'immagine cristallizzata di una determinata vicenda giudiziaria, senza riflettere - il più delle volte - l'attuale modo d'essere del soggetto coinvolto, il quale può aver saldato definitivamente il suo conto con la giustizia ed essere completamente risocializzato. Altre volte, invece, certi dati e immagini sono suscettibili di generare un'ingiusta e continua riproposizione di fatti per i quali l'imputato è stato prosciolto.
Si pensi al caso di chi, dopo diversi anni da un'indagine conclusasi con un'archiviazione, continua ad essere presente, anche con la propria immagine, su decine di pagine web, raggiungibili con una semplice verifica su un motore di ricerca. Si tratta, alle volte, di pagine non aggiornate agli sviluppi processuali successivi, quando, ad esempio, dopo l'iniziale arresto, l'indagato è stato liberato e completamente scagionato. Non sempre la semplice cancellazione delle vecchie pagine sul sito web sorgente basta
ad eliminare ogni possibile pregiudizio, poiché le copie cache dei siti e gli abstract che sono visualizzati dagli utenti sui motori di ricerca continuano a diffondere vecchie informazioni sullo stato di un processo penale: per cui occorre intervenire anche sui motori stessi per ottenere la definitiva cancellazione dei vecchi file (provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 18 gennaio 2006, documento web n. 1242501).
Il diritto all'oblio è stato riconosciuto in più occasioni dal Garante per la protezione dei dati personali che, ad esempio, ha affermato il diritto dell'individuo di opporsi legittimamente all'ulteriore diffusione televisiva della propria immagine a distanza di oltre sedici anni dal processo, in quanto suscettibile di porre a rischio la propria «rinnovata dimensione sociale e affettiva» (provvedimento del 7 luglio 2005, documento web n. 1148642).
In molti casi, un buon sistema per garantire il rispetto della privacy dell'individuo è quello di assicurare l'esclusione della diretta accessibilità dei dati da un motore di ricerca esterno al sito web sorgente.
Sotto quest'ultimo aspetto non è senza rilievo la decisione del Garante per la protezione dei dati personali (provvedimento del 10 novembre 2004, documento web n. 1116068), relativa a un caso in cui i ricorrenti si lamentavano circa le modalità di pubblicazione di due provvedimenti sanzionatori adottati dall'Autorità garante della concorrenza e del mercato anni prima, in relazione a taluni messaggi pubblicitari ritenuti ingannevoli. In questa evenienza il Garante per la protezione dei dati personali ha rilevato come gli enti pubblici possano continuare a pubblicare sul proprio sito le decisioni emesse, dovendo predisporre però una sezione dedicata, liberamente consultabile, «ma tecnicamente sottratta alla diretta individuabilità delle decisioni in essa contenute per il tramite dei comuni motori di ricerca esterni».
Ciò premesso, a maggior ragione deve essere osservata su internet una certa cautela nel continuare a mantenere, dopo anni, dati e immagini legati a vicende giudiziarie, ormai definite, ma capaci di generare ancora dolore o strazio nel diretto interessato, come pure nei suoi familiari.
È bene rammentare come il mantenimento di determinate informazioni sulla rete (che chiunque, e senza particolari accorgimenti, potrebbe visualizzare e scaricare) rischi di determinare un continuo pregiudizio alla vita lavorativa e affettiva del soggetto interessato.
Si pensi al caso di chi, avendo patteggiato una pena al di sotto dei due anni di reclusione ed essendo decorsi i cinque anni che fanno scattare l'estinzione del reato ai sensi dell'articolo 445, comma 2, del codice di procedura penale, continui ad essere assoggettato nel tempo alla «gogna mediatica» della presenza su internet di informazioni relative alla sua vicenda giudiziaria. Appare chiaro che tale individuo, decorsi i cinque anni, avrà diritto a «rifarsi una vita» e ad uscire definitivamente da internet, salvo che non sussistano delle eccezionali esigenze informative legate alla sua persona.
Lo stesso diritto vale, ad esempio, per un soggetto che ormai, dopo aver scontato la pena, risulti addirittura riabilitato ai sensi dell'articolo 178 del codice penale. Ancora più evidente la contraddizione sarebbe nel caso in cui il condannato, pur avendo beneficiato della non menzione della condanna nel certificato del casellario giudiziale spedito a richiesta dei privati (articolo 175 del codice penale), continui ad essere indicato come individuo coinvolto in un'indagine o imputato in un processo penale in corso. In quest'ultimo caso è evidentissimo lo sviamento rispetto alla ratio medesima dell'istituto di cui all'articolo 175 del codice penale, che mira ad evitare un pregiudizio permanente alla vita lavorativa del reo.
Si tratta ovviamente di assicurare un delicato bilanciamento con il diritto all'informazione che deve essere assicurato anche a una certa distanza temporale, quando si tratti di fatti particolarmente gravi o di informazioni ritenute «essenziali» perché inerenti a persone che ricoprono o che hanno rivestito importanti ruoli pubblici.
È bene però intervenire fissando alcuni limiti invalicabili oltre i quali non si può andare.
La presente proposta di legge tiene anche conto della dichiarazione e della raccomandazione (R(2003)13) del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa relative all'informazione fornita dai media rispetto a procedimenti penali, in cui il diritto alla privacy viene esteso fino al punto di tutelare l'identità di chiunque abbia espiato una pena, al fine di non pregiudicarne il reinserimento sociale, salvo che gli interessati prestino il proprio consenso alla divulgazione dei dati oppure che il reato commesso continui o torni ad essere di interesse pubblico.
Nell'articolo 1 della presente proposta di legge si riconosce il diritto all'oblio su internet in modo da evitare che possano continuare ad essere diffusi immagini e dati tali da consentire l'identificazione della persona già indagata o imputata. Il comma 1 prevede che, decorso un lasso temporale, variabile a seconda della gravità del reato, e salvo che risulti il consenso scritto dell'interessato, non possano più essere diffusi o mantenuti immagini o dati, anche giudiziari, che consentano, direttamente o indirettamente, l'identificazione della persona già indagata o imputata, sulle pagine internet liberamente accessibili dagli utenti oppure attraverso i motori di ricerca esterni al sito web sorgente.
Nel comma 2 viene contemplata la cancellazione definitiva delle immagini e dei dati di cui al comma 1, quando sia trascorso un anno dal momento in cui è stata pronunciata sentenza di non luogo a procedere, decreto di archiviazione o se è intervenuta sentenza definitiva di proscioglimento, anche a seguito di revisione. Il comma 3 prevede, invece, un termine di due anni se è intervenuta o se è stata dichiarata una causa di estinzione del reato o della pena.
L'articolo 2, fermo restando il diritto dell'interessato di chiedere la rettifica o l'aggiornamento delle informazioni, contiene disposizioni che assicurano il rispetto dell'ordine di rimozione dai motori di ricerca o di cancellazione dei dati e delle immagini dai siti web sorgente, la cui inottemperanza comporta l'applicazione di sanzioni amministrative da parte del Garante per la protezione dei dati personali a carico dei responsabili.
Le altre disposizioni (articoli da 3 a 6) riguardano le esclusioni dal campo di applicazione della legge, il diritto al risarcimento del danno, anche morale, il coordinamento con le disposizioni del codice in materia di protezione dei dati personali, di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, e l'entrata in vigore della legge.
Si ritiene, in particolare, di dover assicurare l'esclusione dal campo di applicazione della normativa in esame al trattamento dei dati per ragioni di giustizia da parte degli uffici giudiziari di ogni ordine e grado, del Consiglio superiore della magistratura, degli altri organi di autogoverno e del Ministero della giustizia. Allo stesso modo deve essere garantita la possibilità di conservazione e di consultazione per finalità di ricerca storica, anche in assenza di consenso dell'interessato, purché risulti un oggettivo e rilevante interesse pubblico, sempreché il trattamento avvenga nel rispetto della dignità personale, della pertinenza e veridicità delle notizie, nonché del diritto all'identità. Si stabilisce inoltre che i divieti di cui agli articoli 1 e 2 non si applichino: in presenza di fatti di reato particolarmente gravi (puniti in concreto con l'ergastolo); per particolari tipi di illecito (genocidio, terrorismo internazionale o strage); a chi esercita o ha esercitato alte cariche pubbliche, anche elettive, in caso di condanna per reati commessi nell'esercizio delle proprie funzioni, allorché sussista un meritevole interesse pubblico alla conoscenza dei fatti.

Per ragioni di spazio ometto i 6 articoli che compongolo la proposta, ma vi invito ad andare a leggerli perché è interessante vedere come venga confezionata una legge nel nostro paese...

giovedì 25 giugno 2009

La cura prima e dopo il TG1...

"La distinzione fra pubblico e privato è manichea: ripeto, un politico deve sapere che ogni aspetto della sua vita è pubblico. Se non accetta questa regola rinunci a fare il politico" - Augusto Minzolini (attuale direttore TG1) - ottobre 1994

martedì 23 giugno 2009

350

350 sono le parti per milione di CO2 ritenute sicure per il pianeta. Significa che una concentrazione più alta di questo gas serra porterebbe a conseguenze gravi. Anzi porta a conseguenze gravi come il cambiamento climatico, l'innalzamento del livello degli oceani (e non dobbiamo pensare che sia una cosa tanto distante da noi; basta considerare che Venezia va già sott'acqua con maree un po' più alte della media e parte della pianura padana è a pochi metri sul livello del mare...), accentuazione delle catastrofi naturali, ecc. Uso il presente perchè già ora siamo ben oltre il livello di guardia (e iniziamo a pagarne le conseguenze). Per questo è indispensabile sensibilizzare l'opinione pubblica affinche quei scaldapolprone dei politici si muovano concretamente a favore di una sensibile riduzione delle emissioni.


Ci stiamo giocando il mondo e non ne abbiamo altri!

lunedì 22 giugno 2009

Futuro: noi e google


Sarà davvero così Google fra una settantina d'anni? Sarà davvero una sorta di grande fratello (anzi Big G) al punto da aggiungere a fianco del classico "mi sento fortunato" un decisamente più inquietante "mi sento paranoico"? ;-)

Italia - Brasile: bambino gelato

Italia - Brasile: durante un desolante secondo tempo, intorno al minuto 57 (mi sembra di ricordare) il regista ha un colpo di genio micidiale: riesce a inquadrare in mezzo al pubblico un tifoso molto particolare. Si tratta di un bambino un po' in carne che ama il suo gelato! Ho rido per i cinque minuti successivi, non riuscivo più a smettere! E a quanto pare è già una star di YouTube! Gustatevelo anche voi nei due video di seguito!


sabato 20 giugno 2009

Le piccole cose belle

"Sono le piccole cose belle che regalano felicità e ti cambiano la giornata se le vivi con semplicità."

Un po' come aver visto le api l'altro giorno e un po' come aver gustato i colori della pianura ieri... Una nuvola faceva filtrare la luce in manera molto particolare. I raggi filtravano nitidi e distinti e andavano a colpire un campo verde regalandogli un'infinità di sfumature. Davanti a me una chiesetta deliziosamente restaurata e un ponte sul canale dove una coppia di aironi cinerini osservavano l'acqua muoversi ai loro piedi. Niente foto, troppo complicato per una compatta riuscire a immortalare quella situazione. Però la scena mi ha regalato un sorriso.

giovedì 18 giugno 2009

Ci sono le api


Poco fa ho fatto un giro giù in cortile e preso dal caldo mi sono spaparanzato sull'erba. A dir la verità di erba non è che ce ne sia molta in giardino, per evitare di sprecare acqua per niente si è scelta una politica di innaffiamento del prato ridotto all'osso... Ma comunque, mentre ero lì disteso sui resti di un verde tappeto erboso che guardavo il cielo coccolandomi il cane di mia zia, mi accorgo di strani movimenti in mezzo ai rami del giuggiolo che ho piantato un paio di anni fa. Il primo pensiero è "Vespe", non è strano infatti assistere a invasioni quasi cicliche vicino a casa. Di solito gli anni scorsi creavano delle grosse nuvole in prossimità di un palo della luce rivestito da una lussureggiante edera. Poi, guardando con un po' più di attenzione, mi accorgo che sono insetti più piccoli delle vespe. Mi alzo e mi accorgo che sono api. Che bello! Erano anni che non vedevo api dalle mie parti! Sono riuscite a strapparmi un mezzo sorriso! Forse l'ambiente sta un po' migliorando! Intanto ringraziamo il ministro Saia che ha ben pensato di mettere al bando i nicotinoidi: sostanze usate nella concia del mais che negli anni scorsi avevano decimato la popolazione "apesca".

mercoledì 17 giugno 2009

Milano

Troppo bella questa canzone su Milano per non dedicarle un post!
"Milano NO".


Anch'io volgio fare qualcosa del genere!

Fra dieci anni


Una casa, un mutuo, lo studio al piano terra sul retro. Due figli, un cane e un pezzo di giardino dove piantare anche un piccolo orto con tutte quelle verdure che non mangio.
Oppure in Argentina a progettare e costruire case con un'urbanistica umana in mezzo alle baraccopoli.
Oppure una piccola trattoria con un pergolato che guarda i colli dove preparo pochi piatti tipici in un'atmosfera familiare e il solito orto dove coltivare tutto ciò che mi serve.
O forse un appartamento di un centinaio di metri quadri con riscaldamento autonomo, un lavoro da impiegato. O forse un posto in consiglio comunale, un bilocale in centro e la possibilità di occuparmi della collettività. Proprio non so cosa mi riserverà il futuro. Ogni tanto ci penso, ma faccio fatica a vedere al di là del mio naso, non riesco a vedermi in un futuro, per quanto prossimo possa essere. Fino ad ora la vita "mi è capitata", le scelte che ho preso non si sono rivelate sempre giuste (anzi) e la strada che ho intrapreso non è oscura. Chissà se un giorno potrò fermarmi a guardare indietro ed essere soddisfatto di ciò che sono stato, di quel che ho fatto, di come ho vissuto. Chissà se potrò dirmi "quella volta c'ho azzeccato!"

martedì 16 giugno 2009

Noemi? Berlusconi? No, Lost!

Guardatelo perché è geniale!!!

Consiglio portatile


Sfrutto questo spazio per chiedere a tutti un consiglio.
Ho portato per l'ennesima volta in pochi mesi (credo la settima nel corso dell'ultimo anno) il mio notebook a riparare. Il guasto è sempre lo stesso: lo schermo che brucia i pixel come una ferrari brucia benzina. Onde consumare la residua pazienza che mi serve per studiare, sto valutando l'acquisto di un computer nuovo. Per questo ho bisogno dei vostri consigli. Considerate che attualmente ho un Toshiba P30 con schermo da 17 pollici. L'utilizzo sarebbe a tutto tondo, ma principalmente deve comportarsi bene con programmi di grafica e possibilmente anche con la riproduzione di musica (se alzo il volume voglio che questo possa disturbare i vicini! ;-) ). Considerate poi che normalmente sta acceso diverse ore al giorno e che quello che ho adesso è una piccola stufa.
Vi prego, aiutatemi! Non permettete che mi riduca come quello in foto!

lunedì 15 giugno 2009

Leghe al ballottaggio: a Padova si dividono

Il prossimo fine settimana vedrà i padovani al voto per l'elezione del sindaco. Curiosa la divisione delle "coalizioni". Dalla lega infatti nessun riserbo sulla candidatura di Marin (non poteva essere altrimenti visto il sostegno del pdl al referendum), la liga veneta invece si schiera a favore dell'uscente Zanonato dimostrando che «ha assunto provvedimenti fermi e rigorosi nella lotta contro il degrado e contro la criminalità e ha ottenuto molti più risultati di chi lo ha preceduto, vedi la chiusura del ghetto di via Anelli e la battaglia contro la prostituzione su strada». [fonte Il Padova]

Nel frattempo sono in diversi a chiedere il confronto televisivo fra i due candidati e i loro programmi, ma dall'ex olimpionico la risposta rimane negativa.

domenica 14 giugno 2009

Guardia nazionale: paura nazista


Il 13 giugno è stata presentata a Milano la guardia nazionale italiana ovvero una specie di polizia parallela legata al partito di estrema destra l'Msi. Questa associazione (?) è possibile grazie alla nuova legislazione in materia di ronde. E c'è davvero di aver paura se si pensa che già sono chiamate camicie grigie e che andranno in giro in divisa riportanti i simboli dell'aquila imperiale e della ruota solare. E c'è da avere ancora più paura se si pensa che anche "il Giornale" si è schierato contro questo gruppo! Come già detto, queste squadre fanno riferimento all'msi, quindi a Gaetano Saya (di cui la pagina su Wikipedia è ovviamente oscurata per minaccia di azioni legali) e che sul suo sito internet personale scrive:

"Migliaia di prostitute straniere schedate e non espulse. Migliaia di zingari che commettono furti nella totale impunità. Milioni di clandestini che si aggirano impunemente nelle città. Migliaia di stranieri che spacciano, rubano, stuprano, uccidono. Un aumento dell'80 percento di scioperi e di occupazione di uffici pubblici e privati. Centinaia di assalti armati contro la proprietà privata commessi da stranieri. Attentati contro la proprietà dello Stato. Gruppi di giovani sovversivi che agiscono al di fuori dei limiti parlamentari. Deputati e Senatori della Repubblica che istigano all'insurrezione armata contro i poteri dello Stato, un ministro dell'Interno dichiaratamente secessionista. Un numero indescrivibile di riviste e programmi televisivi politici che invitano alla rivolta. Giullari e saltimbanchi che oltraggiano e vilipendono i Ministri e il Governo. L'uso della libertà minaccia da tutte le parti i poteri e le autorità costituite. (...) Il popolo è minorenne, la Nazione malata; ad altri aspetta il compito di curare e di educare. A noi il dovere di reprimere, la repressione è il nostro credo. Repressione e Civiltà. [...] Noi vogliamo ripulire l'Italia dal marcio che vi si annida, vogliamo riportare una ferrea disciplina in tutta la Nazione". "La Destra snuda la sua spada per tagliare i troppi nodi di Gordio, che irretiscono e intristiscono la vita Italiana. Chiamiamo Iddio sommo e lo Spirito immortale delle migliaia di morti a testimoni che un solo impulso ci spinge, una sola volontà ci raccoglie, un solo pensiero ci infiamma: contribuire alla grandezza e alla salvezza della Patria. Uomini della Destra di tutta Italia, tendete gli spiriti e le forze, bisogna vincere e con l'aiuto di Dio vinceremo!!!" (ndr. fa molto "Mussolini style")

Penso che il passo dal grigio al nero sia davvero più breve di quel che si possa pensare. E anche dalla ruota solare alla croce celtica si tratta solo di una veloce semplificazione.
Non abbassiamo l'attenzione.

sabato 13 giugno 2009

1995: I primi esami

Salutando il nuovo anno Austria, Finlandi e Svezia allargano finalmente il cerchio dell'unione europea. Altra importante novità è l'entrata in vigore dell'Accordo di Schengen che abolisce i controlli sistematici delle persone alle frontiere interne dell'UE.
Evento tragico in Giappone, dove i fanatici della setta "Sublime verità" liberano gas nervino nella metropolitana di Tokyo, provocando 8 decessi e più di 3 mila intossicazioni.
A memoria, ricordo che in tv vedevo immagini di un vulcano che stava facendo disastri e di gare di nuoto. In Italia le elezioni amministrative "incoronano" vincitore il Pds dopo che, per tutta la notte, il centrodestra aveva festeggiato la vittoria sugli exit pool. Sempre sul piano politico è l'anno della nascita dell'Ulivo con Prodi e Veltroni e dell'inizio del processo di Andreotti per associazione mafiosa che si concluderà nel millennio successivo (quando si dice che la giustizia è lenta...) in parte per prescrizione e in parte per assoluzione.
In ambito cinematografico non si possono dimenticare film come "Braveheart", "Batman", "Die hard" o l'italiano "Palermo- Milano sola andata".
A Sanremo "Con te partirò" consacra Bocelli davanti al grande pubblico benchè la canzone arrivi quarta superata da "Gente come noi" e "Come saprei" della splendida Giorgia che commenterà la vittoria con "è fichissimo!".
E' l'anno di "Boombastic" di "Scream" (Janet e Michael Jacson, video eccezionale) e dell'inizio della carriera solista di Robbie Williams.
E poi come dimenticare i primi esami! Sì proprio quelli di quinta elementare! Pensare che non avrei più avuto a che fare con quelle streghe di maestre era un premio che tutti noi, sia la sezione A che la (mitica) B si meritavano!

venerdì 12 giugno 2009

Cose inutili

Chi di noi non vorrebbe avere questo magnifico attrezzo che ci garantisca igiene e ci eviti fastidiosi e inutili contorsionismi per pulirci... lì?!
Ho l'impressione che si stia andando un passo troppo avanti. Credo che la cosa peggiore che possiamo fare sia perdere il contatto con ciò che siamo e produciamo. Non ridete io sono serio... Bhe dai, quasi)!

one two three four; uno dos tres cuatro

Questo video dimostra di cosa avrei bisogno stasera. Invece picche. Si studia e, se stasera si esce, si torna a casa presto...
Se qualcuno a voglia di andare a ballare si faccia vivo (meglio viva ;-) ) che organizziamo.



mercoledì 10 giugno 2009

Sciarpa e antidolorifici...

Se dovessi dare un titolo alla giornata di oggi sarebbe quello di questo post. Già perché oggi che è il 10 giugno sto con una bella sciarpa di lana al collo! Stattina la sveglia era giustamente a riposo, ciò nonostante alle 7.30 mi sono comunque svegliato grazie a un piccolo dolorino che mi disturbava a sufficienza. Nel giro di 30 secondi ho concepito che non riuscivo a muovere il collo o alzare una spalla senza sentire fitte tremende. Ho chiesto aiuto per alzarmi dal letto perché da solo non ce la facevo e poi ho passato la giornata a diegnare al computer con la testa piegata verso sinistra (vi lascio immaginare la comodità). Non c'è stato niente da fare: il torcicollo ha colpito e non desiste! Speriamo solo che mi passi entro stasera perchè la vedo dura guidare senza riuscire a girar la testa... Per quanto riguarda gli antidolorifici invece, sono quelli che mi servirebbero ora, non quelli che ho preso!

Quasi dimenticavo: oggi mi hanno anche chiesto di tenere un centro estivo le ultime due settimane di luglio. La cosa non mi dispiace affatto!

martedì 9 giugno 2009

linee Cad e pixel che friggono




Autocad: schermo nero, tante linee colorate per lo più ortogonali fra loro e uno schermo che giorno dopo giorno si mangia i pixel come fossero patatine. Risultato: ora spengo perché non distinguo più cosa sto disegnando. Sono dieci giorni che vado avanti con questo benedetto progetto e non ne vedo ancora la fine. Peccato che abbia solo domani se voglio avere una possibilità di passare l'esame. Altre dodici ore seduto davanti al monitor mi manderanno in paranoia, ma non ho molte alternative! Auguratemi buona fortuna perché me ne servirà davvero tanta!
Per la cronaca, le righe di pixel bruciate sono 5 - 6 e i colori sono giallo, lilla, blu, azzurro, viola e ancora viola. Le altre volte che lo schermo aveva dato i numeri erano molto più colorate.

I giorni

Oberato come sono dallo studio vi lascio a "I giorni" di Einaudi. Splendida!


domenica 7 giugno 2009

Nuovo giorno


Domani è un nuovo giorno, l'inizio di una nuova settimana che si presenta piena zeppa di impegni e, si spera, di soddisfazioni.
Buona Settimana!

sabato 6 giugno 2009

La Mentirosa - Farias

Anche i Farias sono arrivati nel mercato discografico e ci arrivano con un singolo assolutamente "americo-latineggiante". Personalmente non riesco a farmi un giudizio sul futuro di questa canzone. Riuscirà a farsi strada nel mare magnum della musica estiva?


venerdì 5 giugno 2009

Esse


Oggi vi segnalo un blog a fumetti satirico:
Si tratta di esse. Ogni giorno potrete trovare diverse divertenti vignette. Ovvio che il bersaglio principale sia il premier, in caso contrario non sarebbe satira!

Spero non si arrabbino se uso una loro vignetta per far loro pubblicità!

Il vostro cognome


Quale diffusione ha il vostro cognome? In che zone d'Italia è principalmente presente? Se queste domande non vi fanno dormire di notte, la risposta ve la dà Gens.
Questo sito vi permetterà di fare ricerche rigurado la diffusione di cognomi, l'etimologia di nomi e altre interessanti informazioni.

giovedì 4 giugno 2009

Contest: vinci un Ipod shuffle!

Concorsomania ripropone un classico dei suoi contest!
Come l'altra volta i premi in palio sono un iPod Shuffle 4Gb per il primo classificato e tre magliette messe in palio da Zuzù Factory magliette (sono davvero mooolto simpatiche!).
Cosa aspettate: andate su "Concorsi on line su Concorsomania" e partecipate anche voi!

ricerche in un "Bing"


Bing è il nuovo motore di ricerca di Microsoft. La pagina si presenta finalemente pulita, senza tanti fronzoli e addirittura piacevole grazie alle immagini di paesaggi sullo sfondo. Però ho una domanda: in che cosa si differenzia Bing dal precedende Live search o Msn? Si tratta semplicemente di una razionalizzazione dell'offerta di Redmond o di qualcosa di innovativo? Microsoft ovviamente dice che Bing renderà le ricerche degli internauti più facili e veloci e non solo passando dal concetto di "ricerca delle informazioni" a quello di "prendere le decisioni", ma come? Per adesso mi sembra che non si differenzi così tanto dai concorrenti di sempre Google (che permette la personalizzazione della pagina iniziale con Igoogle) e Yahoo! anch'esso personalizzabile. Chi avesse maggiori info, può lasciare un commento!

Dichiarazione di voto


Mai come questa volta non ho un nome. A sentire gli spot, la differenza tra i candidati è nulla e allora non rimane che fidarsi delle informazioni che si riesce a raccogliere in internet o da persone fidate. La scelata è duplice perchè ci sono sia le europee che le amministrative che richiedono un voto. Per le eropee ciò che so è che non voglio mandare a Bruxelles gente indegna, quindi diventa evidente come non si possa dare il proprio voto a chi ha per capolista uno che si fa le leggi per se. Poi non sarebbe mia intenzione mandare gente ignorante e quiin discorso si complica perché distinguere è davvero difficile. Diciamo che per esperienza personale escluderei quindi Lega Nord (forse adatta quando si tratta dell'organizzazione di piccoli comuni, ma non di più). Perentoria è l'esclusione di chi cerca di far ogni giorno revisionismo storico, quindi niente destra estrema e già che ci siamo togliamo gli estremisti in generale destra o sinistra che sia.
Per le amministrative il discorso è più facile perché negli ultimi dieci anni c'è stato un alternarsi di destra e sinistra prima con Giustina Ministrello Destro e poi con Flavio Zanonato. Della prima ricordo l'avversione per l'ordinaria manutenzione e la predilezione per l'apertura di centri commerciali. Ricordo inoltre la promessa di mettere di tasca propria i soldi per un campo da calcetto per un centro parrocchiale ovviamente non mantenuta. Di Zanonato invece possiamo vedere tutti i risultati e, benché molto lavoro ci sia ancora da fare, sicuramente4 la città ha dimostrato maggiore dinamismo e capacità di sentirsi città europea. Ora i candidati principali sono ancora una volta Zanonato per il Pd e Marco Marin per il Pdl. I meriti di quest'ultimo sembrerebbero essere principalmente quelli di aver vinto una medaglia di scherma alle olimpiadi. Scherzi a parte, come si può ritenere un candidato valido uno che non sa quanto costi un biglietto dell'autobus e che durante la giunta Destro lasciò un buco di tre milioni di euro (cifra non verificata personalmente) nell'assessorato delle politiche sociali? Niente da fare, direi che qui non ci possono essere dubbi!

Divisione delle carriere

Ogni volta che un politico (va bene uno a caso) si ritrova ad aver guai con la giustizia, subito si sente parlare di divisione delle carriere dei magistrati, come se gli amministratori della Legge fossero là solo per rompere le scatole. E il bello è che poi la gente pure ci crede! Io ancora no e per questo vi propongo un'altra cosa: la divisione delle carriere dei politici! Perchè non è possibile che uno faccio il politico e contemporaneamente anche il LADRO!

mercoledì 3 giugno 2009

Funerale di un clown




Non esiste onore più grande per un clown che essere accompagnato nel suo ultimo viaggio da suoi colleghi in uniforme. Questa foto si riferisce al funerale di Norman Thompson.

Londra n.3

Altre due foto di Londra:




martedì 2 giugno 2009

Week End con i ragazzi

Alcune foto di quest'ultimo week end.



Grazie a Loris, Francesca, Alice, Laura, Stefano!

Ballerini fantastici

Il video qui di seguito mostra i vincitori di "Britain’s Got Talent 2009". Il programma è lo stesso che ha visto nascere il caso Susan Boyle e qui incorona i Diversity.
Spettacolari!

venerdì 29 maggio 2009

Prova grafica

Secondo voi, in cinque ore, è possibile progettare un'abitazione a patio di 200 m di superficie calpestabile e disegnare la planimetria generale, la pianta architettonica, l'arredamento con gli spazi d'uso e di passaggio, pianta della copetura, prospetti, sezioni, particolari costruttivo e della carpenteria, e non mi ricordo più che altro?
Secondo me no, infatti sono arrivato a metà scarsa... Secondo voi quale potrà essere la valutazione della stessa?...

La prossima volta suggerirò al prof di farci progettare un grattacelo intero, tanto vale esagerare del tutto...

giovedì 28 maggio 2009

Cambridge - Padova: confronto poco sostenibile


Sottotitolo: quando si dice la sfiga...

Cambridge- La giornata non inizia nel migliore del modo: come nel migliore dei luoghi comuni inglesi piove e tira vento.
Dopo una breve passeggiata raggiungiamo la bibblioteca centrale di uno dei college più famosi al mondo. L'edificio si presenta come una struttura moderna, con una grande vetrata curva che ricopre l'intera facciata a nord. Ovviamente l'opera è di sir Norman Foster: uno delle archistar più famose al mondo. L'interno si presenta pulito, silenzioso, ottimamente climatizzato. Ci sono molti computer, c'è il WiFi. Dalla vetrata è possibile ammirare un'altra bibblioteca progettata da James Stirling nel '68. La giornata si apre e così diventa sicuramente più agevole finire la nostra visita nella King's chapel: massima espressione del gotico inglese.

Padova- Domani c'è la consegna del progetto. Io sono in aula per completare il mio disegno rigorosamente fatto a mano, perché non c'è verso che si possa usare tutti un computer. Siamo all'ultimo piano nella sede di ingegneria meccanica e fortunatamente fuori è nuvolo, altrimenti finiremmo lessati. Improvvisamente il tempo peggiora e inizia una banale pioggia primaverile. Tempo due minuti è mi ritrovo la pioggia sopra il banco e il progetto irrimediabilemente rovinato.
Ora, a fronte delle non proprio esige tasse universitarie che pago insieme alle migliaia di altri studenti, non chiedo che scenda Vitruvio dal cielo per progettare le aule dove studiamo, ma che almeno venga eseguita la manutenzione ordinaria!

Il cuore mio

Canzone di qualche anno fa che oggi mi è tornata in mente.

mercoledì 27 maggio 2009

Londra n.2

Londra n.1

Futuro



"Donne! E' arrivato l'arrotino!"
Già, l'arrotino... Ecco cosa dovevo fare alcuni anni fa, quando uscito con un diploma dal valore sempre più nullo ho invece deciso di iscrivermi all'università... L'arrotino! Avrei avuto la mia bicicletta che una volta messa sul cavalletto avrebbe sfruttato la pedalata per rifare il filo a forbici, coltelli e lame varie guadagnando quei due soldi necessari a sopravvivere. Invece mi sono andato a infognare in una storia infinita che riesce ancora a deludermi e stupirmi insieme. Ad esempio come quando mi accorgo che, a fronte di "millemila" euro spesi di tasse universitarie, le due goccie d'acqua che improvvisamente iniziano a scendere dalle nuvole si trasformano in un vero e proprio acquazzone sopra al mio progetto disegnato rigorosamente a mano perché i computer per tutti sono non solo un'utopia ma una vera e propria pazzia...
L'arrotino, che nel tempo si è evoluto aggiustando anche ombrelli e cucine a gas sembra essere un bel modo di vivere se paragonato a quegli esami durante i quali l'unica domanda che ti viene posta riguarda quell'unica lezione che hai saltato perché, moribondo, sei rimasto a letto e gli appunti (non di una ma di almeno tre persone) che ti sei procurato sono ovviamente lacunosi.

Melgio non pensarci, domani è un altro giorno e prima o poi anche a me dovrà andar bene!

domenica 24 maggio 2009

Modificando

Ebbene sì! Ancora una volta sto procedendo a modificare la grafica del blog. Lo so che quella di prima (non quella di prima, ma quella di prima prima ;-) ) funzionava ed era paicevole, ma avevo bisogno di qualcosa più in stile "web 2.0" ! Mi sembra che così possa andare, adoro le tre colnne in cui è diviso lo spazio anche se devo ancora imparare a usarle nel modo migliore. Datemi del tempo e sistemerò tutto, perché non c'è niente di più indispensabile del superfluo!

Week End



Fa caldissimo in questi giorni e, benchè non sia questa grande novità, ci tengo anch'io a dirlo perché non voglio sottrarmi ai luoghi comuni!
Oggi pomeriggio sono andato a vedere la casa dove il prossimo fine settimana porterò una dozzina di ragazzi per concludere il cammino compiuto durante quest'anno.
Devo dire che è proprio carina. Piccola, con degli altrettanto piccoli giardini a terrazza con vista sulle colline circostanti. Ormai il programma è definito.
Spero che per i ragazzi possa essere un bel momento, per me lo sarà comunque: la fine delle attività mi darà la possibilità di concentrarmi maggiormente su altri impegni!

venerdì 22 maggio 2009

Questa notte ho sognato che facevo il pagliaccio in uno spettacolo tipo Zelig e stamattina trovo questo video di un artista di strada molto simpatico! Buona visione.



PS: presto tornerò a pubblicare, non temete!