martedì 10 febbraio 2009

Ammirazione mista invidia

Gli ultimi giorni sono stati un po' particolari. Tante cose avvenute, sia personali che a livello nazionale, ma in tutte una costante: c'è sempre qualcuno che sa cos'è giusto.
Per ogni problema c'è una soluzione, anzi, molto spesso le soluzioni sono dieci volte più numerose dei problemi e questo genera in me molta confusione. Ammiro chi sa cosa è meglio per lui, chi riesce a farsi un'idea precisa di quel che avviene e in tempo reale riesce a programmare le sue scelte riuscendo a portare a casa i risultati preventivati. Provo addirittura un po' di invidia chi scegliendo strade "facili" la fa sempre franca. Io, di mio, faccio fatica a decidere se il mio colore preferito è il verde piuttosto del blu; figurarsi se riesco a farmi un'idea più precisa ad esempio su Eluana... Già, come fai a decidere? Come fai a dire qual è la cosa giusta? E anche qui tutti che  dicono tutto e il contrario di tutto senza neanche fermarsi un attimo a riflettere. Forse allora la mia invidia è mal riposta e dovrebbe trasformarsi in compassione per chi non riesce a tenere la bocca chiusa un secondo e riflettere in coscenza su quel che dice...

A proposito di predersi tempo: per ancora una decina di giorni immagino che sarò un po' latitante causa studi forzati... ;-)

Nessun commento: