martedì 17 marzo 2009

Prossima stazione: Mi manda rai 3!

Non c'è due senza tre, e il quattro vien da se... Speriamo non continui dopo il 5...

Perdonatemi se manco da tempo immemore, ma le mie vissicitudini con il computer sembrano non voler aver fine.
Infatti giusto sette giorni fa, il mio "portatilino" è tornato dall'assistenza dove abili mani di tecnici specializzati hanno sostituito l'ennesimo schermo. Ora siamo a quota 4 schermi. Ma la notizia è che dopo sei giorni giusti ha fatto la sua comparsa una nuova linea di pixel bruciati. Questo giro la linea è di un simpatico color fuxia. Oggi quindi sono tornato al centro di assistenza e entrando ho esclamato "Sono in cerca di... non so bene cosa... credo conforto!" Il tecnico ormai mostra molta compassione nei miei confronti e mi hanno consigliato di rompere le scatole al centro di assistenza della Toshiba. Ho telefonato a Milano per rompere le scatole al povero operatore di call center disponibile che si è dovuto sorbire tutta la storia delle varie riparazioni effettuate da quando ho portato questa sorta di stufa elettrica fuori dal negozio fino ad oggi, marcando molto l'accento di quanta noia e disagio provochi il rimanere senza computer un mese ogni volta! Soluzioni nessuna, neanche quando ho minacciato di rivolgermi alla stampa specializzata o alla televisione. Forse non hanno capito che non era una minaccia, ma un proposito di informare il mondo tutto sulla scarsa competenza di questa grande azienda in campo di schermi lcd e sulla scarsa attenzione che viene rivolta al cliente, non tanto dal prsonale, quanto dalle norme e dalle procedure che il personale è costretto a rispettare.
A maggior dimostrazione dell'interesse che l'azienda ha nei confronti dei suoi clienti (a questo punto ex clienti) potrete notare che esiste un numero verde esclusivamente per informazioni sulla prevendita dei prodotti, ma per l'assistenza troverete il classico prefisso di Milano "02" e una snervante musichetta d'attesa!
In ogni caso domani procedereò con l'ennesima sostituzione dello schermo, nella speranza che questa sia l'ultima volta. 

Nessun commento: