lunedì 23 marzo 2009

Vita in piazza


Padova è una bella città universitaria. I ragazzi rappresentano per la città un'opportunità sia economia che sociale, ma spesso, gli interessi dei singoli, rischiano di far perdere questi valori: se i residenti si lamentano per l'eccessivo disturbo creato dal "popolo degli spritz", al comune non resta che ordinare la chiusura anticipata dei locali, ma questo porta a uno svoutamento del centro e al successivo avanzamento del degrado. Ecco che al sindaco Flavio Zanonato non rimane che cercare il dialogo con i ragazzi attraverso una lettera pubblicata sul suo blog e che riporto interamente:

"Carissime ragazze, carissimi ragazzi, la vostra presenza, ogni sera, nelle piazze rende unica la nostra città e il suo centro storico. Una città è viva se diventa teatro di incontro, di amicizia, di divertimento, e non se viene ridotta a museo inerte e senz’anima. Che le nuove generazioni frequentino e vivano intensamente i luoghi più belli di Padova è dunque una tradizione assolutamente positiva. Dobbiamo però saper conciliare il vostro divertimento con il diritto dei cittadini residenti di vivere serenamente nella propria abitazione, potendosi riposare dopo una giornata di lavoro senza dover subire inutili e intollerabili schiamazzi e atteggiamenti incivili che rischiano di rovinare una delle parti più belle di Padova. Allo stesso modo dobbiamo consentire a chi esercita un’attività commerciale di poter svolgere in tranquillità il proprio lavoro, consentendo a tutti i padovani di potersi recare al mercato del centro o sotto il salone a fare la spesa o a bere un aperitivo. So bene che le persone incivili sono una minoranza tra le nuove generazioni, ma pochi soggetti rischiano di compromettere un bene a disposizione di tutti: i luoghi di aggregazione di vita e di lavoro di moltissimi studenti e di altrettanti residenti. Per questo vi chiedo una mano. Isoliamo i violenti e chi non rispetta la libertà altrui e comprendiamo, insieme, la necessità di sanzionare i comportamenti scorretti, che violano palesemente la legge. Se ci riusciremo, potremo preservare la nostra città e proseguire una tradizione di divertimento e di incontro che rende così bella Padova. Benvenuti nelle piazze

Flavio Zanonato"


Nessun commento: