domenica 14 giugno 2009

Guardia nazionale: paura nazista


Il 13 giugno è stata presentata a Milano la guardia nazionale italiana ovvero una specie di polizia parallela legata al partito di estrema destra l'Msi. Questa associazione (?) è possibile grazie alla nuova legislazione in materia di ronde. E c'è davvero di aver paura se si pensa che già sono chiamate camicie grigie e che andranno in giro in divisa riportanti i simboli dell'aquila imperiale e della ruota solare. E c'è da avere ancora più paura se si pensa che anche "il Giornale" si è schierato contro questo gruppo! Come già detto, queste squadre fanno riferimento all'msi, quindi a Gaetano Saya (di cui la pagina su Wikipedia è ovviamente oscurata per minaccia di azioni legali) e che sul suo sito internet personale scrive:

"Migliaia di prostitute straniere schedate e non espulse. Migliaia di zingari che commettono furti nella totale impunità. Milioni di clandestini che si aggirano impunemente nelle città. Migliaia di stranieri che spacciano, rubano, stuprano, uccidono. Un aumento dell'80 percento di scioperi e di occupazione di uffici pubblici e privati. Centinaia di assalti armati contro la proprietà privata commessi da stranieri. Attentati contro la proprietà dello Stato. Gruppi di giovani sovversivi che agiscono al di fuori dei limiti parlamentari. Deputati e Senatori della Repubblica che istigano all'insurrezione armata contro i poteri dello Stato, un ministro dell'Interno dichiaratamente secessionista. Un numero indescrivibile di riviste e programmi televisivi politici che invitano alla rivolta. Giullari e saltimbanchi che oltraggiano e vilipendono i Ministri e il Governo. L'uso della libertà minaccia da tutte le parti i poteri e le autorità costituite. (...) Il popolo è minorenne, la Nazione malata; ad altri aspetta il compito di curare e di educare. A noi il dovere di reprimere, la repressione è il nostro credo. Repressione e Civiltà. [...] Noi vogliamo ripulire l'Italia dal marcio che vi si annida, vogliamo riportare una ferrea disciplina in tutta la Nazione". "La Destra snuda la sua spada per tagliare i troppi nodi di Gordio, che irretiscono e intristiscono la vita Italiana. Chiamiamo Iddio sommo e lo Spirito immortale delle migliaia di morti a testimoni che un solo impulso ci spinge, una sola volontà ci raccoglie, un solo pensiero ci infiamma: contribuire alla grandezza e alla salvezza della Patria. Uomini della Destra di tutta Italia, tendete gli spiriti e le forze, bisogna vincere e con l'aiuto di Dio vinceremo!!!" (ndr. fa molto "Mussolini style")

Penso che il passo dal grigio al nero sia davvero più breve di quel che si possa pensare. E anche dalla ruota solare alla croce celtica si tratta solo di una veloce semplificazione.
Non abbassiamo l'attenzione.

Nessun commento: