lunedì 3 agosto 2009

Un anno di gruppo: resoconto economico

Con l'ultima domenica di maggio, ho chiuso le attività del gruppo medie che tengo in parrocchia.
Dopo un anno di sbattimento dove tutto ciò che facevo, insieme agli altri animatori, sembrava lasciare indifferente il mio parroco, il risultato che ho ottenuto è stato che non ci siamo sentiti dire neanche un grazie. Ciò nonostante il sopracitato parroco fa continui riferimenti al fatto che, se ce ne fosse bisogno, basterebbe chiedere a lui per "essere finanziati". Niente di più falso visto che quando sono andato a dirgli che ci saremmo trovati per mangiare una pizza con i ragazzi la sua preoccupazione fu che non gli chiedessimo soldi perché, a suo dire, ne avevamo già chiesti troppi. In quell'occasione pronta fu la mia risposta: "a lei non ho chiesto mai neanche un centesimo!"
Altrettanto eloquente è stata la sua faccia quando, tornati da un week end di conclusione delle attività, ho comunicato che non avrebbe dovuto tirar fuori il portafoglio perché avevamo già coperto tutte le spese (e quelle non coperte erano finite a carico di noi animatori).

L'altro giorno il don ha nuovamente ribadito la sua intenzione di finanziare la formazione degli animatori e quant'altro si renda necessario. Visto che non sono proprio nuovo nel sentir queste dichiarazioni, mi permetto di fare un resoconto approssimativo delle spese da me supportate nell'ultimo anno e di cui non verrò mai risarcito e di quelle che potrei trovarmi a sostenere l'anno prossimo.

L'attività di animazione- formazione con i ragazzi, si è svolta con cadenza quindicinnale nel periodo che va da ottobre a maggio. E' quindi ipotizzabile, in maniera abbastanza realistica, lo svolgimento di circa quindici incontri.
3 tubi di tempera (colori primari, il nero e il bianco non li abbiamo presi per risparmiare...) 20€ c.a
5 cartelloni (1€ l'uno) 5€
sussidi vari (ridotti all'osso che se c'erano cose importanti facevo le fotocopie per gli altri animatori) 20€
pennarelli (scatole mie private) 5€
dolci, bibite, patatine ecc. (per quelle volte che si voleva ricreare anche un momento di convivialità) 20€ c.a
trasporti (leggasi benzina per spostamenti vari) mai fatto il conto per evitare di dare testate al muro, ma possiamo ipotizzare un pieno (per star stretti) 40 € c.a
il tempo speso non ha prezzo!
TOT: 110€ per un gruppo di una dozzina di ragazzi e quattro animatori.

Ora l'anno prossimo si vorrebbe ampliare le attività coinvolgendo i più piccoli (elementari, ipotizzabile un numero di bambini variabile fra i 20 e i 40) e coinvolgendo tre ragazze per animare tale gruppo.

Considerando un periodo di svolgimento simile (quindi sempre una quindicina di incontri per gruppo), le spese sono più che doppie in quanto per i più piccoli diventa importante poter visulizzare maggiormente ciò che si fa (più colori, più cartelloni), poter avere a disposizione materiali diversi per poter diversificare e movimentare le attività (colla, cartoncino, cartone, pennelli, e qualsiasi cosa possa rendersi utile). triplicherebbero le spese per i sussidi perché non si può usare un fascicolo in sette, ne serve almeno uno a testa, quindi 5 (numero di numeri pubblicati in un anno) per 7 (numero animatori) per 3 (prezzo medio del sussidio), uguale 105 €.
usando il precisissimo strumento dello "spannometro" siamo sui 300€ (stando stretti stretti) che da qualche parte dovranno pur uscire senza contare possibili week end, campiscuola o corsi di formazione per gli animatori. Se consideriamo che la totalità degli animatori sono studenti e che la maggior parte degli stessi è minorenne e che sta gratuitamente svolgendo diligentemente e con impegno un servizio alla comunità mi pare sia abbastanza brutto chiedere a loro di cacciare fuori di tasca propria i soldi per quanto non siano cifre da capogiro.

Quel che è certo è che negli ultimi anni spesso mi è capitato di metterceli di tasca mia...
Per fortuna, almeno ho il sostegno morale dei genitori e dei ragazzi che apprezzano quel che si fa con tutti i nostri limiti.

P.S: scusate la grammatica e pure il contenuto del post, questo argomento mi fa troppo arrabbiare per riuscire a scrivere razionalmente.

Nessun commento: